Special e Elaborazioni

pubblicato il 20 dicembre 2016

Ducati Brad's Leggero by Walt Siegl

Una special che prende le caratteristiche migliori della serie SS, ma la rende ancora più leggera e preziosa

Ducati Brad's Leggero by Walt Siegl
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • Ducati Brad\'s Leggero  - anteprima 1
  • Ducati Brad\'s Leggero  - anteprima 2
  • Ducati Brad\'s Leggero  - anteprima 3
  • Ducati Brad\'s Leggero  - anteprima 4
  • Ducati Brad\'s Leggero  - anteprima 5
  • Ducati Brad\'s Leggero  - anteprima 6

La cara, vecchia Ducati Supersport, un modello che ha fatto leggenda e che ha interrotto la sua storia a metà dello scorso decennio, per poi rinascere sotto diverse sembianze quest'anno perdendo un po' del carattere sportivo senza compromessi delle precedenti versioni, ma sposando una maggiore attitudine al turismo e al comfort. Per alcuni la "vera" SS è quella morta pochi anni fa, e questa nuova special di Walt Siegl è un tributo con i fiocchi pubblicato da masmoto.net.

Leggero per davvero

Si chiama Brad's Leggero ed è costruita sulla base telaistica dell'ultima SS, quella che ha dato anche la meccanica e la ciclistica alla serie Sport Classic. Quello che rende questa moto unica, è che il telaio è stato rifatto (sempre in cromo-molibdeno) per essere ancora più leggero, infatti pesa solo 6,8 kg.
Alla leggerezza della struttura si aggancia sotto l'ormai leggendario motore Desmodue raffreddato ad aria a due valvole, scelto anche per la sua leggerezza e semplicità di funzionamento, mentre sopra al telaio poggia un serbatoio in kevlar che prende le forme di quello della mitica Supersport 750 del passato. Anche il cupolino cafe racer ha ispirazione vintage e il nuovo codino è anch'esso in kevlar e monoposto.

Una bomba in stile vintage

A rendere la moto divertente e preziosa ci pensano le sospensioni Ohlins, con una robusta forcella a steli rovesciati davanti e un mono in posizione diagonale dietro. Le pinze freno sono radiali monoblocco della Brembo. Insomma, con un po' di dati tecnici capite perchè il nome di questa moto è "Leggero", ma purtroppo non abbiamo la possibilità di conoscere il dato finale del peso. Una moto così potrebbe bastonare molte supersportive moderne su strada e nelle piste strette, non pensate?

Autore: Redazione

Tag: Special e Elaborazioni , special


Top