dalla Home

Curiosità

pubblicato il 5 dicembre 2016

Toto Wolff: "potremmo chiedere a Rossi o Lorenzo di correre con la Mercedes F1"

La squadra campione del mondo di Formula 1 potrebbe ingaggiare Valentino o Jorge? Il direttore provoca

Toto Wolff: "potremmo chiedere a Rossi o Lorenzo di correre con la Mercedes F1"

Alla luce dell'improvviso e inaspettato ritiro dalla Formula 1 del nuovissimo campione del mondo Nico Rosberg, Toto Wolff - direttore esecutivo di Mercedes - ha voluto lanciare una provocazione per quanto riguarda il nome del sostituto che siederà sulla monoposto tedesca: "Potremmo offrire la macchina a Valentino Rossi, oppure a Jorge Lorenzo, che l'ha provata e mi è piaciuto tantissimo".

Assurdo, ma affascinante

Ovviamente è una dichiarazione da prendere con le molle, come lui stesso ha precisato: "La dico solo se la inquadriamo come scherzo, qual è in realtà. C'è libero anche Sebastien Ogier (campione WRC), oppure Josè Maria Lopez (campione WTCC). Potremmo organizzare un provino, che ve ne pare?"
Il capo della stella a tre punte è in vena di scherzi, ma non possiamo negare che un motociclista sulla monoposto di Formula1 campione del mondo sarebbe quantomeno affascinante. È dai tempi di Mike Hailwood che non vediamo piloti capaci di distinguersi e vincere nelle più importanti classi del motorsport mondiale. I tempi sono cambiati ed è difficile che una cosa del genere possa accadere, ma ricordiamo che Vale ci à andato davvero vicino a correre con la Ferrari.

Neanche Vettel andrà in Mercedes

Il treno di Vale, però, è già passato e Lorenzo - anche se convincente - ha un impegno decisamente importante con Ducati per la prossima stagione. In Mercedes si sta ragionando sul futuro pilota di punta della squadra, ma per fortuna i ferraristi potranno stare al sicuro, nessuno gli ruberà Vettel: "Non è mia intenzione interferire nelle questioni interne della Ferrari e non so neppure se Sebastian abbia realmente intenzione di venire da noi. Che cosa farebbero Ferrari e McLaren senza Vettel ed Alonso a dicembre?"

Autore: Redazione

Tag: Curiosità , curiosità


Top