Curiosità

pubblicato il 30 novembre 2016

BSA Victor 355 by Oberdan Bezzi

Un concept che interpreta, secondo il designer italiano, la rinascita dello storico marchio inglese

BSA Victor 355 by Oberdan Bezzi

Fra i marchi inglesi di cui sentiamo più la mancanza c'è BSA, che potrebbe stare traquillamente in cima alla classifica dei più nostalgici. L'azienda che ha rappresentato un punto di riferimento fra anni '50 e '60, ha smesso di produrre moto nel 1972 per volere di Norton, e da quel giorno nessuna altra moto è entrata sul mercato con questo marchio.

E se la BSA rinascesse così?

Gli anni passati sono tanti, ma rimane ancora il prestigio di quelle bellissime monocilindriche sportive, che probabilmente rinasceranno presto grazie a Mahindra che ne ha acquistato i diritti. Per il momento non si hanno notizie del rilancio, ma come al solito Oberdan Bezzi cerca di anticipare i tempi disegnando la sua interpretazione su come dovrebbe essere la BSA del futuro.
La chiama Victor 355 ed è una scramblerina semplice nelle linee quanto affascinante. Nella mente del designer le nuove BSA non saranno moto esclusive e preziose, ma pratiche e non troppo impegnative alla guida. Certo, il marchio è storico e ha una reputazione da difendere, quindi non sarebbe un prodotto di scarsa qualità o troppo economico.

Secondo Bezzi

"Abbiamo ipotizzato per una delle prime nuove BSA, una scrambler di gusto classico, con un monocilindrico a quattro valvole di circa 350cc., dalla ciclistica tradizionale e ottimamente dotata nei reparti freni e sospensioni. Una moto ben strutturata, di dimensioni Europee,ottime prestazioni generali, componentistica di qualità e costruzione accurata! Sarebbe una moto certamente non da basso prezzo, anzi tutt'altro, ma dato il blasone ed il look, avrebbe certo molti estimatori tra gli appassionati di moto con un certo stile!" Nel sito del designer, anche altre due interpretazioni sulla stessa base, la MX e la Desert Sled.

Autore: Redazione

Tag: Curiosità , design


Top