Special e Elaborazioni

pubblicato il 23 novembre 2016

Honda CB500F “Scrambler” Concept

Una versione inedita della naked giapponese realizzata da MAD e LOSSA

Honda CB500F “Scrambler” Concept
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • Honda CB500F \
  • Honda CB500F \
  • Honda CB500F \
  • Honda CB500F \
  • Honda CB500F \
  • Honda CB500F \

Ce l’avete presente la Honda CB500F? È una moto facile, molto versatile, estremamente affidabile e caratterizzata da un ottimo rapporto qualità prezzo. Monta un bicilindrico da 48 CV capace di rivelarsi divertente quanto basta per chi ha tanta esperienza, ma anche giusto per chi invece vuole iniziare a muovere in primi passi su due ruote. Insomma, stiamo parlando di una naked tradizionale, moderna nel design e nella tecnica. Se però la “date in pasto” a MAD Industries e LOSSA Engineering potreste in seguito correre il rischio di non riconoscerla più. Difatti non è facile intuire subito (da queste immagini) che la “scrambler” realizzata nasce proprio sulla base di una CB500F.

Modifiche a tutto tondo

Per realizzarla si è resa innanzitutto necessaria una modifica al telaio e della ciclistica, oltre che alle sovrastrutture. Davanti troviamo una nuova forcella (quella della CBR600RR) da 41 mm, mentre dietro la scelta è caduta su un mono Ohlins da 46 mm; perché anche le performance sono importanti. Spiccano la nuova sella monoposto – in realtà potrebbe ospitare il passeggero, ma l’assenza di pedane aggiuntive lascia intendere che la moto sia stata realizzata per “trasportare” una persona – i nuovi fianchetti, i cerchi a raggi, le pedane “dark”, ma soprattutto, il nuovo sistema di scarico personalizzato.

Stile e personalità

Non è da meno il faro, completamente nuovo, che contrappone il design retrò alla tecnologia moderna a LED: ha una forma rotonda e monta una griglia dal carattere “adventure”. Cambia la posizione di guida, che diventa più eretta grazie all’utilizzo di un nuovo manubrio di ispirazione “enduro”, equipaggiato a sua volta con nuove leve regolabili e nuove manopole. Il tutto è realizzato con una tinta retrò, nero/oro, che richiama vagamente i vecchi colori racing della Lotus.

Insomma, se avete in garage una CB500F sappiate che quando sarete stufi e avrete voglia di cambiare moto, potrete con qualche modifica “farvi una moto completamente nuova”.

Autore: Redazione

Tag: Special e Elaborazioni , special


Top