Attualità e Mercato

pubblicato il 17 novembre 2016

Ciclista pirata causa incidente e scappa: motociclista ferito

Un uomo in bici ha tagliato la strada a un centauro dandosi poi alla fuga

Ciclista pirata causa incidente e scappa: motociclista ferito

Dimenticate per un attimo il classico pirata della strada: il guidatore di un veicolo a motore che abbatte un ciclista o un pedone, e poi scappa senza prestare soccorso. Stavolta, l’utente debole, il ciclista, diventa pirata. Si invertono le parti, in una storia che mette malinconia: dovrebbe esservi invece massima propensione all’aiuto reciproco fra utenti deboli, ossia tra chi va su due ruote (bici o moto). Di fatto, oggi la convicenza - in città e su strade statali - si fa sempre più difficile.

I fatti

Come racconta il quotidiano La Nuova Ferrara, un ciclista, nella serata del 28 ottobre 2016, a Ferrara, all’incrocio di via Montebello con via Renata di Francia, taglia la strada a un ciclomotore. E scappa via a tutta birra, infischiandosene della sorte del guidatore del motorino. Ma poche ore fa è stato rintracciato dalla pattuglia della polizia municipale che ha rilevato il sinistro. In che modo? Qui sta il bello.

Pirata...

È vero che ci sono testimoni dell’incidente, è vero che sulla carreggiata è rimasto il fanale della bicicletta, ma la chiave è Facebook: il fermato in qualità di pirata (per la legge un potenziale criminale, specie se ferisce e poi scappa lasciando la vittima agonizzante) ha postato sul social network le foto delle ferite riportate nel sinistro. Così, per gli agenti è stato meno difficile individuare e raggiungere il presunto colpevole. Che non ha fissa dimora: è stato infatti beccato a casa di una parente che ha confermato l’incidente. Come minimo, adesso rischia la reclusione da sei mesi a tre anni, se non una pena addirittura più pesante.

Autore: Redazione

Tag: Attualità e Mercato , curiosità , incidenti


Top