Novità

pubblicato il 9 novembre 2016

Husqvarna Vitpilen 401 e Svartpilen 401 2017

Da concept a moto di serie cambia davvero poco... e per fortuna!

Husqvarna Vitpilen 401 e Svartpilen 401 2017
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • Husqvarna Vitpilen 401 e Svartpilen 401 2017 - anteprima 1
  • Husqvarna Vitpilen 401 e Svartpilen 401 2017 - anteprima 2
  • Husqvarna Vitpilen 401 e Svartpilen 401 2017 - anteprima 3
  • Husqvarna Vitpilen 401 e Svartpilen 401 2017 - anteprima 4
  • Husqvarna Vitpilen 401 e Svartpilen 401 2017 - anteprima 5
  • Husqvarna Vitpilen 401 e Svartpilen 401 2017 - anteprima 6

Husqvarna le aveva promesse e finalmente sono arrivate: Vitpilen 401 e Svartpilen 401 sono i nuovi modelli tecno-vintage del marchio austro-svedese, nati come concept due anni fa e arrivati alla produzione di serie con pochissime modifiche, proprio come gli appassionati auspicavano. 

Fedeli alle linee del concept

Subito dopo la presentazione dei concept Husqvarna dichiarò: "probabilmente non saranno precisamente uguali al concept, alla fine un prototipo permette ai designer di sognare senza badare a omologazioni e regole varie, ma posso confermare che avranno lo stesso stile". Promessa mantenuta, stesso stile e stesso fascino.
Entrambe le moto condividono lo stesso monocilindrico da 375cc di derivazione KTM, lo stesso montato sulla 390 Duke che vanta prestazioni di tutto rispetto, con 44 CV di potenza massima e tecnologia ride-by-wire. Anche il telaio a traliccio è di derivazione Duke, mentre le sospensioni sono WP e poggiano su ruote a raggi da 17", che montano rispettivamente gomme sportive Metzeler M5 nel caso della Vitpilen e semitassellate Pirelli Scorpion Rally STR nel caso della Svartpilen.

Differenti solo nei dettagli

Le differenze fra le due sono principalmente estetiche e di posizione di guida: più sportiva con semimanubri e busto caricato in avanti per la cafè racer, con il busto dritto e manubrio alto (con traversino) per la scrambler. Entrambe condividono le stesse sovrastrutture, ma la Svartpilen ha anche un portapacchi dalla linea originale sopra il serbatoio da 9,5 litri.
Per entrambe è un piacere andare a scovare i dettagli interessanti, come la forma delle sovrastrutture che corrono dal cannotto di sterzo alla sella, liscie e pulite che culminano in un faro posteriore a LED e in una sella a pezzo unico integrata nella linea della moto. Davanti il faro ha un effetto tridimensionale davvero interessante ed è forse il tratto più distintivo del look high-tech di questa nuova piccola famiglia di moto. Presto vi daremo più informazioni su scheda tecnica, disponibilità e prezzo, ma sappiate che arriveranno entrambe nel tardo autunno del 2017.

 

 

Autore: Redazione

Tag: Novità , eicma 2016


Top