Novità

pubblicato il 8 novembre 2016

KTM 125, 250 e 390 Duke 2017

Nuovo family feeling per le piccole naked austriache, che guadagnano Euro4 e una strumentazione tecnologica

KTM 125, 250 e 390 Duke 2017
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • KTM nuova gamma Duke - anteprima 1
  • KTM nuova gamma Duke - anteprima 2
  • KTM nuova gamma Duke - anteprima 3
  • KTM nuova gamma Duke - anteprima 4
  • KTM nuova gamma Duke - anteprima 5
  • KTM nuova gamma Duke - anteprima 6

Fra le novità 2017 di KTM c'è un rinnovamento completo del family feeling, che passa soprattutto dal nuovo faro anteriore e da forme leggermente più morbide che in passato. Ad aprire questa strada ci ha pensato la gamma 1290 Adventure presentata a Intermot, mentre a EICMA 2016 vengono svelate le nuove moto della serie Duke e Super Duke, accomunate da linee molto simili.

125, 250 e 390 si rinnovano

Partendo dalle piccole Duke, troviamo un netto taglio con il passato. Le "vecchie" forme molto semplici vengono sostituite da un'estetica più aggressiva, che puntano a creare un'unica linea fra anteriore e posteriore, con il nuovo faro a cuneo molto inclinato e sdoppiato al centro e Full LED, una sorta di evoluzione di quello della naked 1290 ora a listino.
Anche il serbatoio cambia disegno ed elementi curvi spingono i fianchetti fino a superare la linea della forcella. Il codino, sempre piccolo e alto, ora ha un design più "adulto" e assomiglia molto a quello della top naked di Mattighofen. La gamma 2017 delle piccole Duke si articola in tre diverse cilindrate: 125, 250 (al posto della precedente 200) e 390, la prima e la terza sono già sul nostro mercato e sostituiranno i modelli attuali.

strumentazione innovativa

Tecnicamente non cambia tanto e il telaio rimane esattamente lo stesso, soltanto rivisto in alcuni punti e separato dal nuovo telaietto posteriore. Il motore guadagna l'omologazione Euro4, anche per questo, purtroppo, dobbiamo dire addio allo scarico sottocoppa.
Inedita la strumentazione TFT per tutti i modelli, mentre tutte guadagnano l'ABS di serie. La 390 monta un nuovo singolo disco da 320 mm davanti e adotta la tecnologia ride-by-wire. Fra le chicche di queste nuove Duke, c'è la possibilità di ascoltare musica con il player audio comandabile dal manubrio e integrato nella strumentazione, collegato via bluetooth con lo smartphone. 

 

Autore: Redazione

Tag: Novità , eicma 2016


Top