Novità

pubblicato il 1 febbraio 2008

Triumph Sprint ST

Turistica...di razza!

Triumph Sprint ST
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • Triumph Sprint ST - anteprima 1
  • Triumph Sprint ST - anteprima 2
  • Triumph Sprint ST - anteprima 3
  • Triumph Sprint ST - anteprima 4
  • Triumph Sprint ST - anteprima 5
  • Triumph Sprint ST - anteprima 6

Presentata nel 1999, la Triumph Sprint ST ha subito un corposo aggiornamento nel 2005 che le è valso la sua attuale configurazione. La Sprint ST rappresenta il massimo della raffinatezza delle sport tourer ed è una moto che sfida ogni compromesso. Si propone come una sportiva comoda anche sulle lunghe distanze ma anche come una moto touring capace di disegnare senza sforzo qualsiasi curva, in cui equilibrio e potenza convivono in perfetta armonia assicurando la massima praticità.

La Sprint ST monta un superbo tre cilindri a iniezione, da 1.050cc, che è l’essenza stessa di ciò che rende una Triumph così speciale. La moto ha un’enorme riserva di coppia per una guida rilassata in qualsiasi marcia e un’abbondante scorta di potenza sempre pronta. La generosa potenza massima è pari a 125CV a 9.250 giri, mentre la coppia massima di 105Nm viene erogata ad appena 7.500 giri.

Questo motore è coadiuvato da un cambio a sei rapporti con innesti estremamente dolci e una morbida frizione dotata di ingranaggio di regolazione del gioco. La Sprint ST è dotata di una centralina elettronica Keihin di seconda generazione la cui mappatura è stata messa a punto per facilitare l'accensione, regalare una propulsione più pulita e migliorare l'economia dei consumi.

Al generoso motore della Sprint ST si affianca un telaio realizzato in alluminio con interasse di 1.457 mm. La forcella a cartuccia con steli da 43 mm, regolabile in precarico, aiuta a gestire con precisione la moto mentre l’ammortizzatore posteriore dispone di remote control in precarico e ritorno. Due potenti pinze a quattro pistoncini, abbinate a dischi flottanti da 320 mm, offrono una frenata eccezionale all’anteriore mentre al posteriore, sul disco da 255 mm agisce una pinza a due pistoncini.

Per il 2008, la Sprint ST adotta un serbatoio in metallo, che la rende compatibile con le più pratiche borse magnetiche e monta nuovi difrattori all’interno dei fari per meglio distribuire il fascio luminoso e migliorarne le prestazioni generali. Anche le pedane sono state modificate e rivestite con una differente gomma per durare più a lungo. La strumentazione comprende un computer di bordo LCD con varie funzioni tra cui velocità e consumo medio. Il serbatoio ha un’abbondante capienza di 20 litri.

Il nuovo pacchetto della Sprint ST comprende, come equipaggiamento standard, anche le valigie laterali nei colori delle moto. Per aumentare la capacità di carico è possibile aggiungere il bauletto posteriore che fa parte della linea di accessori Triumph.

La Sprint ST è disponibile anche in versione con ABS. Il sofisticato sistema ABS Triumph è stato progettato in modo da non interferire con le sensazioni di guida, pur garantendo un controllo ottimale, con un'azione indipendente sui freni anteriori e posteriori.

Per il 2008, alla livrea Tornado Red si aggiungono due altre colorazioni: Pacific Blue e Graphite. Tutte e tre disponibili sia per la versione standard sia per quella con ABS.

Prezzo? 11.390 euro, su strada, la versione “base” e 12.190 euro la versione ABS.

freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • Triumph Sprint ST - anteprima 1
  • Triumph Sprint ST - anteprima 2
  • Triumph Sprint ST - anteprima 3
  • Triumph Sprint ST - anteprima 4
  • Triumph Sprint ST - anteprima 5
  • Triumph Sprint ST - anteprima 6

Autore: Redazione

Tag: Novità , strada , 1000


Top