Attualità e Mercato

pubblicato il 14 ottobre 2016

Troppo veloce sulle strade Svizzere? Sono dolori!

Una recente sentenza conferma tutti i pericoli dell’eccesso di velocità in Svizzera

Troppo veloce sulle strade Svizzere? Sono dolori!

“Autovelox” e “Svizzera”: ecco due parole che, se associate, divengono esplosive. Lo sanno tutti che un eccesso di velocità nel Paese nostro confinante è molto pericoloso per il portafogli, con la Polizia che ferma sul posto o con la notifica che arriva dritta dritta nella cassetta delle lettere in Italia, a casa del motociclista che correva troppo. Ora, ecco una conferma di quanto già noto.

Ha perso ovunque

Sentite cosa è accaduto a un guidatore canadese, peraltro residente in Svizzera. Andava a 132 km/h con limite di velocità di 100. Fermato subito dalla Polizia, fa ricorso e subisce un processo. Occhio, siamo nel penale. È condannato a pagare una multa di 600 franchi. Dopodiché, a due mesi di distanza, l’autorità amministrativa gli ritira pure la patente. L’uomo non ci sta. Contesta la doppia condanna per lo stesso fatto: per lui, è contraria alla Convenzione dei diritti dell’uomo. Ci sarebbe stato un ingiusto doppio procedimento per lo stesso reato: un eccesso di velocità per il quale è già stato condannato (600 franchi). Il guidatore perde e va addirittura a Strasburgo, di fronte alla Corte europea per i diritti dell’uomo.

Altra batosta

Niente da fare. Il ritiro della patente avvenuto a distanza di tempo è regolare, in quanto, per la Corte europea, il legame materiale e temporale è “sufficientemente stretto perché si possa considerare il ritiro della patente come una delle misure previste dal diritto interno per la punizione dei reati legati alla guida”. Sta scritto (in francese) nella sentenza depositata il 4 ottobre scorso.

Massima cautela, specie d’inverno

Come ovunque (anche in Italia), non basta neppure rispettare il limite. Ecco cosa evidenza il TCS (Touring Club Svizzero): “Una velocità inadatta significa non prestare attenzione allo stato della strada, alle condizioni meteorologiche, alla circolazione stradale e alla visibilità. Viaggiare per esempio a una velocità di 120 km/h sull’autostrada quando il fondo stradale è scivoloso, rappresenta una velocità inadeguata. E questo malgrado non si superi la velocità autorizzata di 120 km/h”. E in Svizzera non scherzano per nulla con queste infrazioni, più probabili d’inverno, col cattivo tempo. Se in autostrada superate la velocità massima segnalata, siete passibili di essere multati nel modo seguente: da 1 a 5 km/h, 20 franchi. Che salgono a 60 per un eccesso da 6 a 10 km/h. Per chi sgarra da 11 a 15 km/h in più, CHF 120. Da 16 a 20 km/h: CHF 180. Poi, il “botto”: da 21 a 25 km/h, CHF 260. In autostrada il ritiro della patente avviene a partire da 31 a 34 km/h.

Autore: Redazione

Tag: Attualità e Mercato , multe


Top