Novità

pubblicato il 4 ottobre 2016

BMW R nineT Racer e Pure 2017

Due nuove versioni nella gamma vintage di BMW, una sportiva e l'altra essenziale

BMW R nineT Racer e Pure 2017
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • BMW R nineT Racer e Pure 2017 - anteprima 1
  • BMW R nineT Racer e Pure 2017 - anteprima 2
  • BMW R nineT Racer e Pure 2017 - anteprima 3
  • BMW R nineT Racer e Pure 2017 - anteprima 4
  • BMW R nineT Racer e Pure 2017 - anteprima 5
  • BMW R nineT Racer e Pure 2017 - anteprima 6

Ormai conosciamo bene le BMW R nineT, sono le naked bavaresi dall'ispirazione vintage, nate nel 2013 con la prima e ancora apprezzatissima versione, alla quale si è aggiunta la Scrambler proprio l'anno scorso. Per il 2017 la famiglia si allarga mettendo due nuove versioni all'interno della gamma: la sportivissima R nineT Racer e l'essenziale R nineT Pure, appena svelate a Intermot 2016.

Racer e Pure

Tecnicamente le due moto differiscono poco e hanno come punto forte il motore Boxer con raffreddamento aria/olio dalla cilindrata di 1170 cc e la potenza di 81 kW (110 CV), abbinato al cambio a sei rapporti. Come tutte le nuove moto 2017, questo motore ha ora l'omologazione Euro4 obbligatoria per legge.
Sempre uguale anche il telaio a doppio trave composto da tre elementi separabili e personalizzabili a piacere fra anteriore, parte centrale e telaietto posteriore. In questo caso le due versioni sono identiche anche se l'estetica è profondamente diversa.
La ciclistica si basa su una semplice ma efficace forcella telescopica, mentre la sospensione posteriore è un BMW Paralever in pieno spirito con la tradizione. Sia la Racer che la Pure condividono anche le ruote fucinate in lega a cinque razze con misure sportive di 120/70 ZR 17 davanti e 180/55 ZR 17 dietro. Freni ABS a doppio disco anteriore con pinza flottante da 320 mm, mentre per la sicurezza viene offerto l'optional ASC (Automatic Stability Control)

Stessa anima, due stili diversi

Qual è la vera differenza fra le due? Si tratta di stile e posizione di guida. La Racer ha un bellissimo cupolino anteriore in perfetto stile 60's e un coprisella posteriore che la rende filante e molto aggressiva. I semimanubri e le pedane arretrate regalano una posizione di guida molto caricata sull'anteriore e le grafiche ricordano i colori BMW Motorsport di una volta.
La Pure, come dice il nome, è la moto più essenziale della gamma R nineT che riprende il concetto di semplicità alla base della Scrambler (forcella tradizionale, strumentazione ridotta), ma utilizza gomme e cerchi verniciati della Racer. Il risultato è pulito e molto armonico, con il serbatoio in un colore pastello lucido che rende ancora meglio il concetto, essendo l'unica parte verniciata della moto assieme al parafango anteriore.
Gli optional sono cerchi a raggi, Automatic Stability Control ASC, manopole riscaldate, indicatori di direzione LED, Serbatoio in alluminio spazzolato a mano con cordone di saldatura levigato / visibile, collettore di scarico cromato e Impianto antifurto, più una lunghissima serie di accessori ufficiali del catalogo R NineT. Presto scopriremo prezzo e disponibilità

Autore: Redazione

Tag: Novità , Intermot2016


Top