Novità

pubblicato il 4 ottobre 2016

Triumph Street Cup 2017

È una moderna cafè racer custom equipaggiata con il bicilindrico da 900cc da 55 CV

Triumph Street Cup 2017
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • Triumph Street Cup 2017 - anteprima 1
  • Triumph Street Cup 2017 - anteprima 2
  • Triumph Street Cup 2017 - anteprima 3
  • Triumph Street Cup 2017 - anteprima 4
  • Triumph Street Cup 2017 - anteprima 5

Con l’obiettivo di creare una Bonneville divertente, accessibile e contemporanea, Triumph realizza e presenta a Intermot 2016 una moderna café racer custom chiamata Street Cup. Nasce sulla base della Street Twin e si preannuncia perfetta per la città e per il tempo libero; sia esso fatto di piccoli viaggi, di gite fuoriporta o di passeggiate al mare e in montagna. È stilosa e tecnologica. Monta il già noto bicilindrico da 900cc e sarà disponibile in Europa anche in versione depotenziata per patente A2.

Classica sì, ma con impostazione sportiva

Dal punto di vista estetico il profilo della Street Cup è quello classico della Bonneville, a cui si aggiungono finiture moderne ed elementi che ne contraddistinguono l’essenza cafè racer. I cerchi in lega, la sella a proiettile dalla nuova forma e dalle cuciture a contrasto, il coprisella removibile, il manubrio basso Ace, gli specchietti all’estremità del manubrio, i doppi silenziatori a megafono più corti e leggeri e il cupolino in tinta di ispirazione racing, sono solo alcuni dei suoi principali segni distintivi.
Le sospensioni posteriori KYB (con escursione da 120mm rimasta invariata) sono più lunghe e sono specifiche per questo modello. Non cambia invece la forcella anteriore da 41mm. Nuova è la posizione di guida, che si fa più sportiva e raccolta, senza però compromettere l’accessibilità della Street Cup; con un’altezza da terra della sella di 780mm si adatta a tutti i tipi di piloti.

Motore e dotazione della Street Twin

Il motore è quello della Street Twin: bicilindrico da 900cc, capace di assicurare una potenza di 55 CV a 5.900 giri/min e 80 Nm di coppia massima a 3.230 giri/min. L’impianto frenante, dotato di ABS, si affida a nuovi dischi flottanti da 310mm davanti e da 255mm dietro, abbinati a nuove pinze Nissin a 2 pistoncini. La dotazione di serie della Street Cup prevede, tra le altre cose, il ride-by-wire, il traction control disinseribile, frizione a coppia assistita e presa USB per ricaricare lo smartphone; a richiesta ci sono anche Cruise Control e manopole riscaldate.
Infine Triumph ha pensato anche a quanti potrebbero pensare che anche una moto così esclusiva e originale (pur nella sua classicità) potrebbe prestarsi bene a ulteriori personalizzazione, proponendo un catalogo da cui poter attingere con ben 120 accessori disponibili.
Triumph Street Cup viene proposta in due tinte, con prezzi ancora da definire: Racing Yellow Silver Ice con finiture Jet Black e strisce dei cerchi Racing Yellow, oppure Jet Black e Silver Ice, con finiture Gold e strisce dei cerchi Gold.

Autore: Redazione

Tag: Novità


Top