Novità

pubblicato il 4 ottobre 2016

Nuove Aprilia Tuono ed RS 125 2017

Dedicate ai giovani motociclisti dall’animo sportivo. Ecco come sono fatte...

Nuove Aprilia Tuono ed RS 125 2017
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • Aprilia Tuono ed RS 125 2017 - anteprima 1
  • Aprilia Tuono ed RS 125 2017 - anteprima 2

Due piccole ottavo di litro, direttamente ispirate alle versioni di maggiore cilindrata, che vanno a stuzzicare le fantasie degli sport-riders più giovani: la naked Aprilia Tuono 125 e la carenata RS 125. Look aggressivo, dinamicità e leggerezza per la prima, stile racing e DNA sportivo per la seconda. Due proposte che si distinguono per componentistica e ricchezza della dotazione tecnica.

Aprilia Tuono 125

Una piccola sportiva spogliata della carenatura e dalla forte personalità, che ricerca nella maneggevolezza e nel piacere di guida le sue doti principali. Cupolino dall’aria aggressiva fortemente caratterizzato dal faro, manubrio largo, telaio di ultima generazione realizzato interamente in alluminio e un motore dall’erogazione vivace... sulla carta la nuova Aprilia Tuono 125 non si fa mancare nulla. La forcella a steli rovesciati è stata completamente riprogettata insieme alla sospensione posteriore con monoammortizzatore fissato al forcellone asimmetrico. L’impianto frenante monta sulla ruota anteriore una pinza radiale a quattro pistoncini, assistita da ABS Bosch, che agisce su un disco in acciaio da 300 mm di diametro. Al posteriore, la nuova pinza J.Juan a singolo pistoncino morde un disco da 220 mm ed è dotata di ruota fonica per garantire la protezione anti roll over. Il forcellone asimmetrico assicura il maggior grado di rigidità torsionale possibile, una tecnologia di evidente derivazione racing per la massima resa e sicurezza in curva.
Nonostante l’aria aggressiva, la nuova Tuono 125 vuole comunque rimanere un mezzo accogliente e pratico per il pilota e per il passeggero, come dimostrano la posizione di guida non estrema e la generosa sella biposto integrata nel codone… quest’ultimo accoglie anche le pratiche maniglie per chi siede dietro e un capiente vano portaoggetti protetto da serratura. Il cuore di Aprilia Tuono 125 è un moderno e tecnologico monocilindrico 125 cc, 4T 4 valvole a iniezione elettronica, raffreddato a liquido omologato Euro 4. La Tuono 125 è predisposta inoltre per l’installazione del Quick Shift, il sistema di cambio rapido derivato direttamente dalle gare.

APRILIA RS 125

La piccola ottavo di litro carenata si rinnova profondamente con l’intento di rimanere un punto di riferimento per i giovani che sognano la pista. Un concentrato di tecnologia e doti dinamiche che guarda dritto all’affascinante universo racing abitato dalla potentissima RSV4. A partire dall’ergonomia da supersportiva, passando per la carena affilata, il telaio in alluminio, un motore grintoso e componentistica al top per il segmento di appartenenza.
L’ergonomia generale di Aprilia RS 125 è pensata per chi vuole approcciare alla pista. La posizione di guida, caratterizzata dai semi-manubri, consente una posizione avanzata e ribassata rispetto alle piastre di sterzo e le pedane arretrate assicurano, insieme al complesso sella-serbatoio, una postura da vera supersportiva. L’impianto frenante prevede sulla ruota anteriore una pinza radiale a quattro pistoncini, assistita da ABS Bosch monocanale, che agisce su un disco in acciaio da 300mm di diametro. Al posteriore la pinza a singolo pistoncino morde un disco da 220 mm ed è dotata di ruota fonica per garantire la protezione anti roll over. Il supporto targa e gli indicatori di direzione sono facilmente smontabili per l’uso in pista. A spingere la piccola RS, un moderno monocilindrico 125 cc., 4T 4 valvole ad iniezione elettronica, raffreddato a liquido, omologato Euro 4. Come per la piccola Tuono, anche sulla RS 125 è prevista la possibilità di installazione del Quick Shift, il sistema di cambio rapido sperimentato da Aprilia direttamente nelle gare. La nuova versione di RS 125 è disponibile in due livree: Silver Speed e Black Speed che sul serbatoio riprendono entrambe il tricolore italiano. Tra le dotazioni, un capiente vano portaoggetti (capace di contenere un tablet da 6”), in cui è possibile montare la pratica presa USB per ricaricare comodamente lo smartphone e ogni device compatibile.

Autore: Redazione

Tag: Novità , Intermot2016


Top