Attualità e Mercato

pubblicato il 2 settembre 2016

Adria nei guai: evasione fiscale e problemi di sicurezza

Sequestri in atto per la società che gestisce l'Adria International Raceway. Contestate diverse irregolarità

Adria nei guai: evasione fiscale e problemi di sicurezza

Di tanto in tanto qualche circuito italiano si mette nei guai, per colpa di cattive gestioni o di introiti sempre troppo bassi in rapporto ai costi della struttura, soprattutto per quelle realtà più piccole che vivono di campionati minori e di track day, proprio come l'Adria International Raceway, che in queste ore è sotto la lente d'ingrandimento del Tribunale di Rovigo.

Adria nei pasticci

Come riporta il Gazzettino, la Guardia di Finanza ha fatto visita al circuito veneto presentando un decreto di sequestro preventivo emesso dal gip nei confronti del rappresentante legale della società che gestisce l'autodromo. All'azienda sono stati contestati 600.000 euro di IVA non versata, che con il sequestro di immobili, mobili, conti correnti, vetture, parte di abitazioni e terreni ha in parte recuperato per un valore di 171.000 euro. 
Il buco fiscale è stato scoperto in seguito a un'altra indagine in collaborazione con i Vigili del Fuoco di Rovigo e la Polizia Locale di Adria, in merito a una denuncia per violazione dell'articolo 681 del Codice Penale per aver organizzato manifestazioni che non osservavano le prescrizioni previste dalle autorità. I Vigili del Fuoco avevano espresso parere negativo all'utilizzo di alcune parti dell'impianto sportivo nella maniera in cui sono state sfruttate, compreso il paddock e il gruppo elettrogeno.

Cosa succederà?

L'articolo del quotidiano veneto si limita ad esporre questi fatti e non abbiamo, al momento, alcuna notizia sul futuro del circuito. Verrà momentaneamente chiuso? Passerà in mano a un'altra società? Verrà messo in sicurezza quello che c'è da sistemare? Speriamo di si, il circuito di Adria è un punto di riferimento per i motociclisti padani e per il motorsport del Nord Italia in generale. Incrociamo le dita e speriamo che tutto vada per il meglio.

Autore: Redazione

Tag: Attualità e Mercato , pista


Top