Curiosità

pubblicato il 1 settembre 2016

Ferrari costruisce ancora una LaFerrari per il terremoto

La produzione doveva fermarsi a 499 esemplari. Il prezzo di partenza sarà di 1 milione di euro

Ferrari costruisce ancora una LaFerrari per il terremoto

In occasione della visita del Premier Matteo Renzi e della Cancelliera tedesca Angela Merkel a Maranello, Sergio Marchionne ha fatto sapere che anche Ferrari darà il suo contributo per la raccolta di fondi destinati alla ricostruzione post-terremoto. Il Cavallino costruirà un ulteriore modello di LaFerrari, la 500esima, che sarà battuta all'asta con un prezzo base di 1 milione di euro e che sicuramente farà gola a tanti ricchi collezionisti vista l'unicità della vettura. Il prezzo finale (si spera) potrebbe anche quadruplicare: ad esempio, una LaFerrari nera opaca, piuttosto rara, è stata venduta alla Monterey Car Week per 4,1 milioni. Su OmniAuto.it potete trovare l'articolo dedicato con tutti gli approfondimenti.

Ferrari non è stata l'unica azienda ad unirsi alla solidarietà mostrata in questi giorni. Ad esempio, Uber e MyTaxi hanno messo le proprie vetture a disposizione per l'emergenza sangue e beni di prima necessità, mentre FCA ha deciso di sospendere le rate per i propri clienti colpiti dal terremoto e di offrire finanziamenti agevolati sull'acquisto di nuovi mezzi. Sul versante delle istituzioni, il Ministro Alfano ha dichiarato che per la ricostruzione non saranno istituite nuove accise sui carburanti ma che i fondi saranno recuperati altrove. Su OmniAuto.it potete leggere tutti gli articoli, ma rimanere informati anche sulle altre notizie dal mondo dell'auto, come ad esempio le foto rubate dello Skoda Kodiaq o la prova della Kia Optima ibrida.

Autore: Redazione

Tag: Curiosità , curiosità , auto


Top