Attualità e Mercato

pubblicato il 31 agosto 2016

“Autovelox” Scout Speed: tutto in regola?

Qualche dubbio sul funzionamento dello Scout Speed, il rivelatore di velocità che si usa "in movimento"

“Autovelox” Scout Speed: tutto in regola?

Non è un semplice autovelox che, da fermo, becca chi corre troppo. Non è un Tutor, anch’essa una postazione fissa. È di più: parliamo dello Scout Speed, che multa chi viaggia oltre il limite. La Polizia lo usa a bordo delle proprie auto, anche quando queste sono in movimento, ed è in grado di leggere la velocità delle macchine da qualsiasi direzione sopraggiungano. Occhio: lo Scout Speed è omologato per funzionare senza cartelli di preavviso dei controlli.

Cosa dice il Codice della Strada

Le postazioni di controllo sulla rete stradale per il rilevamento della velocità devono essere preventivamente segnalate e ben visibili, ricorrendo all'impiego di cartelli o di dispositivi di segnalazione luminosi, conformemente alle norme stabilite nel regolamento di esecuzione del Codice della Strada, le cui modalità di impiego sono stabilite con decreto del ministro dei Trasporti, di concerto con il ministro dell'Interno. Lo dice l’articolo 142, comma 6-bis, del Codice della Strada.

L’eccezione

Ma il decreto ministeriale del 2007 inserisce un’eccezione. I controlli dinamici (gli autovelox a bordo delle auto in movimento) non necessitano di segnali. Possono funzionare anche senza cartelli di preavviso. Secondo il ministero dei Trasporti, per controllo dinamico con i sistemi autovelox non deve intendersi solo l'inseguimento del trasgressore "ma anche le altre modalità di accertamento eseguite con il veicolo pattuglia in movimento, cioè veicolo a fianco del bersaglio o nel senso di marcia opposto, nel rispetto delle norme sulla riservatezza”.

Ricapitolando

Il Codice della Strada proibisce i controlli senza cartelli. Un successivo decreto lo consente, purché i controlli siano dinamici. Il ministero dei Trasporti dice che bisogna stare attenti alla privacy: cosa vorrà dire? Forse che le foto frontali (guidatore e passeggeri) presi di faccia devono restare solo nelle mani della Polizia. Un bel caos, non c’è che dire.

Autore: Redazione

Tag: Attualità e Mercato , codice della strada , autovelox , multe


Top