Curiosità

pubblicato il 13 agosto 2016

5 nuove moto che i motociclisti nostalgici vorrebbero

Il motociclista più appassionato rimpiange sempre i vecchi tempi e le belle moto di un'epoca passata. Alcune meriterebbero una versione moderna

5 nuove moto che i motociclisti nostalgici vorrebbero
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • Honda RVF750R RC45 - anteprima 1
  • Honda RVF750R RC45 - anteprima 2
  • Honda RVF750R RC45 - anteprima 3
  • Honda RVF750R RC45 - anteprima 4
  • Honda RVF750R RC45 - anteprima 5
  • Honda RVF750R RC45 - anteprima 6

I motociclisti sono sognatori, anime romantiche che non smettono mai di rimpiangere i vecchi tempi e sognano di guidare nuovamente le moto su cui hanno sbavato in infanzia e adolescenza. Le "operazioni nostalgia" sono frequenti nel mondo delle due ruote (una su tutte, la recente rinascita della Honda Africa Twin), ma ci sono anche altri sogni nel cassetto che per diversi motivi non abbiamo ancora visto - e forse non vedremo mai - sul mercato. Questi 5 esempi sono fra i più rappresentativi.

Una Honda Superbike V4

Se ne parla da tantissimo, forse anni, ed è uno dei tormentoni degli appassionati più sanguigni. La nuova Honda V4 potrebbe arrivare, non è stata mai smentita da Honda, e potrebbe diventare il nuovo riferimento della categoria Superbike. RC30 e RC45 sono rimaste così tanto nell'immaginario collettivo che in HRC farebbero il boom di vendite, anche se si tratterà di moto esclusive e costosissime. C'è anche chi dice che sarà la prossima CBR1000RR ad avere il motore V4, ma senza un minimo di dettagli in mano è difficile sbilanciarsi. Sta di fatto che la 4 in linea giapponese si avvicina ai 10 anni di carriera e nelle competizioni serve una nuova arma vincente. Incrociamo le dita per il prossimo EICMA, come abbiamo fatto negli anni scorsi.

Una nuova Aprilia RS 250

Le 2 tempi sono morte, ma non del tutto. Nell'Enduro sono tante le case che offrono motori a miscela, da poco reintrodotti su richiesta dell'utenza e per gli indubbi vantaggi in termini di prestazioni e leggerezza che nel fuoristrada sono fondamentali. Il motivo principale per l'esclusione dal mercato di tutti i mezzi a 2 tempi fu l'inquinamento, ma con i nuovi sistemi di scarico si potrebbe ripensare anche a una esclusivissima nuova Aprilia RS250, una delle pietre miliari del motociclismo italiano e fra le poche race-replica stradali davvero derivata dalle corse. C'è chi sgancerebbe assegni sostanziosi pur di portarsi a casa un bicilindrico a 2 tempi come si deve. Stesso discorso varrebbe per la rinascita della Suzuki RGV Gamma 250, un altro cult del genere!

Una nuova Vespa PX... a marce

Vespa ha una gamma davvero nutrita di modelli, che soddisfano tutte le tasche e tutti i tipi di utenza. Lo stile è da sempre rimasto quello tipico degli scooter di Pontedera, ma per molti la vera Vespa sarà sempre quella con telaio in metallo e motore a marce! L'ultima è stata la PX, ancora nei listini dopo quasi 40 anni di onoratissima carriera, ma comunque poco incline alla moda e allo stile del momento. 
Perchè non realizzare un nuovo bellissimo, economico, prestazionale ed ecologico motore a marce per una nuovissima e bellissima PX dallo stile moderno e accattivante sull'onda dell'artistica 946? Sarebbe un sogno per molti vespisti e un modo per proiettare nel futuro la tradizione che gli appassionati dello scooter più famoso del mondo vorrebbero preservare.

Una Kawasaki Mach III moderna

Pensate a quanto sarebbe divertente se le "bare volanti" tornassero sul mercato, ma con tecnologia e ciclistiche moderne in grado di gestire al meglio l'ondata di cavalli e coppia. Una leggera Kawasaki a 3 cilindri e 2 tempi, da 500 o 750, potrebbe diventare un nuovo cult di genere in un mercato che ha sempre più bisogno di moto emozionali. La Mach III è una delle moto più rimpiante degli anni '70, un suo ritorno sul mercato farebbe fare carte false a molti amanti delle moto maschie e senza compromessi. Magari non verrebbe più definita "bara", ma di sicuro volerebbe fra le curve!

Una Moto Guzzi sportiva

Moto Guzzi ci ha provato con la MGS-01, una decina di anni fa, ma fu un progetto nato da Ghezzi & Brian, poi adottato dalla Casa Madre senza dargli un futuro nella produzione di serie. Guzzi è uno dei marchi che ha lanciato il motociclismo italiano nel mondo, e uno dei primi a far vincere il tricolor in competizioni internazionali. L'idea di una supersportiva con l'aquila sul serbatoio renderebbe onore alla storia e all'animo sensibile di tantissimi nostalgici, anche se andrebbe a contrastare la politica attuale del Gruppo Piaggio, che per la Casa di Mandello prevede solo turistiche e moto tutt'altro che estreme. Pensate a una Guzzi vincente in Superbike e un nuovo riferimento bicilindrico che può giocarsela alla pari con la Panigale. Sogno di difficile realizzazione, ma che sogno! 

freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • Kawasaki MACH III e MACH IV - anteprima 1
  • Kawasaki MACH III e MACH IV - anteprima 2
  • Kawasaki MACH III e MACH IV - anteprima 3
  • Kawasaki MACH III e MACH IV - anteprima 4
  • Kawasaki MACH III e MACH IV - anteprima 5
  • Kawasaki MACH III e MACH IV - anteprima 6
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • MGS-01 domina Daytona - anteprima 1
  • MGS-01 domina Daytona - anteprima 2
  • MGS-01 domina Daytona - anteprima 3
  • MGS-01 domina Daytona - anteprima 4
  • MGS-01 domina Daytona - anteprima 5
  • MGS-01 domina Daytona - anteprima 6

Autore: Alberto Comparato

Tag: Curiosità , curiosità


Top