Curiosità

pubblicato il 13 luglio 2016

Casey Stoner al DRE Enduro

Il campione MotoGP ospite nella scuola di guida in fuoristrada capitanata da Beppe Gualini

Casey Stoner al DRE Enduro

“Non ho parole per descrivere il mio week-end: è stato impressionante. La tenuta Frescobaldi di Nipozzano è qualcosa di unico, e aprire la finestra della tua camera da letto e vedere il panorama che solo le colline toscane possono offrirti è stata una grande emozione. Se poi, in questo paradiso, ci organizzi una scuola guida fuoristrada di alto livello come il DRE Enduro non riesci proprio a pensare un posto migliore dove trascorrere qualche giorno di divertimento e relax”. Sono le prime parole di Casey Stoner, collaudatore ufficiale Ducati, che ha partecipato al DRE Enduro, la scuola di guida in fuoristrada del marchio di Borgo Panigale – qui la nostra esperienza –. Il pilota australiano ha potuto apprezzare le doti della Multistrada 1200 Enduro nei tortuosi sentieri, seguendo i consigli di Beppe Gualini, ex-dakariano di grande esperienza e attuale Direttore tecnico del corso, godendosi inoltre il paesaggio del Castello di Nipozzano, situato in provincia di Firenze.

“La Ducati Multistrada Enduro è davvero bella da guidare”

“La moto, poi, continua a stupirmi e impressionarmi al tempo stesso. È veramente bella da guidare e per apprezzarla bisogna assolutamente guidarla”, ha continuato Casey. “La Multistrada 1200 Enduro è tanto imponente da guardare, quanto maneggevole da usare e posso confermare che con una moto come questa si può andare veramente dappertutto. La Multistrada 1200 Enduro è divertente e anche capace di affrontare un fuoristrada impegnativo. Guidare attraverso le colline della Toscana è affascinante. La Multistrada 1200 Enduro rende l’esperienza unica e credo che nel fuoristrada questa moto non sia seconda a nessuno. Con moto come queste si è sempre cauti all’inizio per via delle dimensioni, ma Beppe Gualini e Andrea Rossi (istruttore DRE Enduro e uno dei tester che ha sviluppato la Multistrada 1200 Enduro, ndr) mi hanno fatto fare una serie di esercizi che mi hanno permesso di trovare velocemente il giusto feeling con la Multistrada 1200 Enduro. Infatti alla fine ho spinto davvero forte e più spingevo più la moto mi diceva che si poteva andare ancora più forte. Nei tratti più impegnativi, come sulle rocce, la Multistrada 1200 Enduro ha superato ogni ostacolo con grande naturalezza. Questa moto è davvero eccezionale”.

Autore: Redazione

Tag: Curiosità , corsi-di-guida , fuoristrada


Top