Itinerari

pubblicato il 13 luglio 2016

Le 5 spiagge d’Italia più belle da raggiungere in moto

La rassegna delle località balneari più suggestive da inserire nel vostro viaggio su due ruote

Le 5 spiagge d’Italia più belle da raggiungere in moto
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • Le 5 spiagge da raggiungere in moto - anteprima 1
  • Le 5 spiagge da raggiungere in moto - anteprima 2
  • Le 5 spiagge da raggiungere in moto - anteprima 3
  • Le 5 spiagge da raggiungere in moto - anteprima 4
  • Le 5 spiagge da raggiungere in moto - anteprima 5

Siamo ormai nel pieno dell’estate ed è molto probabile che il vostro itinerario da fare in moto (da soli o in coppia) sia già stato pianificato nel dettaglio. Inevitabile per un motociclista scegliere delle mete che prevedano allo stesso tempo paesaggi straordinari contornati da spiagge paradisiache e strade ricche di curve su cui pennellare il proprio sentiero verso il mare. E per questo motivo che abbiamo deciso di suggerirvi 5 spiagge italiane meravigliose da raggiungere su due ruote.

1. Basilicata

A Maratea, in Basilicata, ad un passo dalla Campania, ci sono le famose spiagge di Acquafredda, caratterizzate da sabbia nera o chiara. Sono protette da rocce e fitta vegetazione e sono estremamente suggestive. Tra le tante da non perdere c’è quella della “Grutta d’a Scala” e le celebri “Portacquafridda”, “Pretacaduta” e “Spiaggia della Monaca”, raggiungibili solo attraverso una scalinata. Per arrivarci potreste percorrere la mitica litoranea Sapri-Maratea, un intrigante e tortuoso nastro d'asfalto che per panorami offerti e piacere di guida, difficilmente riuscirete a dimenticare…

2. Puglia

Le spiagge chiamate “Maldive del Salento” sono davvero affascinanti. Si trovano nel tratto di costa che va da Gallipoli e Santa Maria di Leuca, quindi nella parte più a Sud della Puglia. Parliamo di spiagge bagnate da acqua cristallina e con litorale basso e sabbioso. Non mancano alcune zone in cui potete trovare grotte carsiche. Per arrivarci non potete mancare l'appuntamento con la splendida SP358 che da Otranto si spinge a sud, verso Santa Maria di Leuca, attraversando località suggestive da inanellare una piega dietro l'altra. Per poi magari percorrere (al ritorno) la strada che porta verso Porto Cesareo, dove un altro tuffo non guasterebbe affatto.

3. Liguria

Passando al nord Italia, non possiamo non prendere in considerazione le splendide spiagge della Liguria. Quella di Varigotti, ad esempio, che ha ricevuto la Bandiera Blu per il mare cristallino, è avvolta dalle rocce e gode di un mare dai colori indescrivibili. Ma si può optare anche per le Cinque Terre, piuttosto che per le spiagge di Portofino, magari facendo un salto anche alla suggestiva spiaggia di Cavi di Lavagna. Qualunque sia la vostra provenienza, per raggiungere la costa della Liguria bisognerà quasi sempre percorrere strade di montagna molto belle e affascinanti. Puntate il dito sulla cartina e buon divertimento!

4. Sicilia

Spostiamoci in Sicilia dove non possiamo non menzionare la spiaggia di Cefalù, caratterizzata da un fondale estremamente limpido e da molte strutture ricettive. Anche in questo caso troviamo zone con lunghe spiagge alternate a zone scogliere. Per chi desidera un po’ di relax c’è la spiaggia di S.Ambrogio, meno conosciuta e meno affollata. L’ideale per raggiungere Cefalù, godendosi tutto il piacere di guida di uno dei tratti motociclistici più affascinanti dell'isola, è la statale 286 che parte dall'entroterra, dalla pittoresca Petralia Suprana, e raggiunge il mare. Località suggestive e splendidi paesaggi prima di un tuffo ritemprante nelle limpide acque del Tirreno.

5. Sardegna

Sull’altra Isola, invece, la zona dell’Ogliastra è probabilmente una tra le più apprezzate per la bellezza del suo mare. La zona cento-orientale della Sardegna offre numerose lingue di sabbia e ciottoli, alternate a rocce, faraglioni e calette. Posti incantevoli dove potersi rilassare e godersi uno “dei mari” più belli d’Italia. Per arrivarci potreste pensare di percorrere, tutta d'un fiato, la vorticosa strada che, partendo dalla suggestiva Orgosolo (con i suoi incredibili murales), si tuffa nel Parco Nazionale del Gennargentu tra curve infinite e asfalto rosa. Poi un saluto alle rovine di Gairo Vecchia e giù, fino al mare, dopo una "galoppata" di quelle memorabili.

Autore: Redazione

Tag: Itinerari , viaggi


Top