Attualità e Mercato

pubblicato il 11 luglio 2016

Vendite auto e moto: cresce la fiducia

Osservatorio Confcommercio Mobilità: aumenta il clima di fiducia

Vendite auto e moto: cresce la fiducia

Una buona notizia: migliora il clima di fiducia delle imprese dell’automotive, in parte spiegato dall’incremento a maggio delle immatricolazioni di nuovi veicoli e motocicli. È quanto emerge dal più recente rapporto dell’Osservatorio Confcommercio Mobilità: la Federazione di Settore dell’automotive costituita da Federmotorizzazione, Assocamp e Aipark. Rappresenta i rivenditori di auto e moto nuove ed usate e di ricambi, i venditori di camper ed accessori, i grandi parcheggi automatizzati e le autorimesse con servizio.

A tutto Internet

La metà dei rivenditori utilizza i social network come approccio alla vendita e il 65% si appoggia ai siti e alle iniziative web delle Case per diversificare l’approccio di vendita sui social; un rivenditore su quattro si è dotato di risorse umane appositamente dedicate alle nuove strategie digitali di vendita. Mentre il 42% dei rivenditori dichiara di puntare, prevalentemente o allo stesso modo dei canali tradizionali, sui canali digitali.

Cosa deve migliorare

Permane l’accenno di ottimismo per il futuro anche nella visione a più lungo termine. Tre operatori su quattro ritengono che, da qui a cinque anni, lo stato di salute del comparto sarà migliore o almeno invariato rispetto a oggi. Per tre imprenditori su cinque la situazione economica del Paese e l’andamento economico della propria impresa sono migliorati o rimasti invariati rispetto ai sei mesi precedenti. L’incremento delle immatricolazioni non si è, però, tradotto in un effettivo aumento della redditività delle imprese, soprattutto per via della scarsa sostenibilità del business da parte dei dealer (per il 36,7% dei rivenditori).

Autore: Redazione

Tag: Attualità e Mercato , varie , mercato


Top