Attualità e Mercato

pubblicato il 1 luglio 2016

Entrare in ZTL con la moto spenta condotta a mano? Non si può!

ZTL per i mezzi pubblici: no all’ingresso a motore spento

Entrare in ZTL con la moto spenta condotta a mano? Non si può!

Le ZTL spuntano come funghi nelle nostre città: i sindaci e gli assessori ci spiegano che vengono create per migliorare la mobilità. Al di là delle teorie bizzarre dei Comuni, sta di fatto che, per legge, ai privati è limitato l'accresso alle Zone a Traffico Limitato. Ma c’è chi s’è spinto oltre: un motociclista, che ha voluto… sperimentare un metodo speciale.

Cosa ha fatto

Il proprietario dello scooter è arrivato dall’esterno della ZTL e, in prossimità dell’area, ha spento il motore. Poi è sceso dal mezzo, e lo ha spinto a mano all’interno della ZTL. Qui però le telecamere, implacabili, hanno beccato la targa e inviato a casa del motociclista la multa di 90 euro circa. L’uomo tuttavia ha fatto ricorso contro la sanzione, ritenendola illegittima, visto che la moto era spenta, lui la conduceva a mano e non intralciava il traffico in quel momento.

La parola al Giudice di Pace

La causa è stata stravinta dal Comune. Per il Giudice di Pace di Prato, chi conduce a mano una moto all’interno della ZTL vìola l’articolo 7 del Codice della Strada, in quanto il divieto riguarda la circolazione dei veicoli non solo a motore acceso, ma anche spento. Il Comune può limitare la circolazione di tutte o di alcune categorie di veicoli per accertate e motivate esigenze di prevenzione degli inquinamenti e di tutela del patrimonio artistico, ambientale e naturale. Provvede a delimitare le aree pedonali e le ZTL tenendo conto degli effetti del traffico sulla sicurezza della circolazione: può subordinare l’ingresso o la circolazione dei veicoli a motore nelle ZTL al pagamento di una somma. Qualsiasi veicolo che nel suo movimento impegni una strada destinata a pubblico passaggio, è assoggettato alla disciplina della circolazione dettata dal Codice della Strada: le regole vanno dalla posizione sulla carreggiata alla precedenza passando per la cautela nelle manovre.

Autore: Redazione

Tag: Attualità e Mercato , codice della strada , multe


Top