Special e Elaborazioni

pubblicato il 22 giugno 2016

Tractor 04: Venier sforna una nuova V7 Stone

Il quarto capitolo di una saga di customizzazioni della classica di Moto Guzzi

Tractor 04: Venier sforna una nuova V7 Stone
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • Tractor 04, la V7 interpretata da Venier - anteprima 1
  • Tractor 04, la V7 interpretata da Venier - anteprima 2
  • Tractor 04, la V7 interpretata da Venier - anteprima 3
  • Tractor 04, la V7 interpretata da Venier - anteprima 4
  • Tractor 04, la V7 interpretata da Venier - anteprima 5

Prendi una Moto Guzzi V7 Stone, dalla a un preparatore come Stefano Venier ed ecco il risultato: una vera e propria saga di customizzazioni diverse e affascinanti, con l’ultima arrivata (che vedete qui sopra) che prende il nome di Tractor 04.

Tractor by Venier, il quarto capitolo

Una continua ricerca ed evoluzione di un’idea di base, insomma. Che con il quarto capitolo porta al centro della scena una Moto Guzzi V7 che conserva l’eleganza delle realizzazioni precedenti ma cerca di osare un po’ di più con piccoli e ricercati ritocchi. Somigliando a una maxi-scrambler, che di fatto non esiste sul mercato; potrebbe venir fuori, e male, solo incrociando almeno due-tre modelli diversi.

Una moto dall’aspetto vintage…

Nessuno stravolgimento, dunque. Il telaio e tutte le principali componenti della Moto Guzzi V7 Stone sono rimaste invariate; pertanto la personalizzazione di Venier non pregiudicherebbe in alcun modo il regolare utilizzo della moto in strada. La carrozzeria è in alluminio, mentre la forma del serbatoio è più lunga e affusolata. Colpisce la sella realizzata e rivestita a mano, molto simile a quella montata sul Tractor 03: ha una forma molto accattivante e riesce allo stesso tempo ad ospitare anche un passeggero. Integrato alla sella e poggiato sul parafango posteriore c’è un piccolo faro a LED.

…che fa venir voglia di off-road

Venier ha inoltre sostituito le tradizionali molle posteriori con nuovi elementi Ikon regolabili, ma ciò che più si fa notare è la coppia di grossi pneumatici tassellati Dual Sport Goldentyre: gomme che ti fanno venir voglia di portare questa V7 lungo una bella strada bianca da affrontare con la coda che “sgondola”. Davanti, invece, si fa notare un faro a LED completamente nuovo, originale, pensato per non passare inosservato. Il manubrio è riverniciato scuro e monta manicotti Bitwell inc. I coperchi della testata sono stati sostituiti con nuovi elementi dal look vintage, mentre troviamo i loghi Venier sul tachimetro GPS e sui due silenziatori realizzati in collaborazione con Mass Moto.

 

Autore: Francesco Irace

Tag: Special e Elaborazioni , special


Top