Attualità e Mercato

pubblicato il 1 giugno 2016

Due semafori rossi? Possibile patente sospesa!

Attenti alla licenza di guida se incappate in due verbali in due anni

Due semafori rossi? Possibile patente sospesa!

Recidiva: segnatevi questa parola. Però dimenticate la fattispecie di una persona che commette due o più reati analoghi o di diversa natura: qui non siamo nel Codice penale. C’è invece la ripetizione di un comportamento sbagliato nel Codice della Strada, tale per cui alla seconda infrazione scatta un’ulteriore penalità. La legge sulla circolazione ne prevede tante, ma in assoluto la più frequente è il passaggio col semaforo rosso.

Una premessa

Non intendiamo certo giustificare chi attraversa col rosso, una violazione grave e giustamente multata. Ma ci limitiamo a segnalare la questione a chi sgarra, magari con la… “spintarella” di quei Comuni che piazzano telecamere ai semafori dove la luce gialla ha una durata assurdamente breve rispetto al tipo di strada e di traffico. La sanzione arriva a casa vostra (se siete proprietari della moto): 180 euro, spese di accertamento, spedizione, notifica incluse (articolo 146 del Codice della Strada). In allegato, trovate un foglio. I Vigili vi chiedono di indicare chi fosse alla guida della moto al momento dell’infrazione: se date il nome, al conducente verranno tolti 6 punti-patente; altrimenti, riceverete a casa una multa supplementare di 300 euro circa.

Ecco il guaio

Leggiamo l’articolo 146 del Codice: “Quando lo stesso soggetto sia incorso, in un periodo di due anni, in una delle violazioni di cui al comma 3 per almeno due volte, all'ultima infrazione consegue la sanzione amministrativa accessoria della sospensione della patente da uno a tre mesi”. Tradotto, se passate due volte col rosso in due anni (ossia se i Vigili hanno ricevuto la comunicazione dello stesso identico nome), la patente viene sospesa: da uno a tre mesi. A nulla conta che, da bravi cittadini, siate stati onesti, dichiarando il vero (guidavate voi). A nulla conta che non foste al corrente della norma sulla recidiva.

Autore: Redazione

Tag: Attualità e Mercato , codice della strada , multe


Top