Novità

pubblicato il 14 novembre 2007

BMW F 800 GS

Arriva la "giessina"...

BMW F 800 GS
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • BMW F 800 GS - anteprima 1
  • BMW F 800 GS - anteprima 2
  • BMW F 800 GS - anteprima 3
  • BMW F 800 GS - anteprima 4
  • BMW F 800 GS - anteprima 5
  • BMW F 800 GS - anteprima 6

Arriva la BMW F 800 GS e la gamma delle enduro con l'elica si amplia per l'ennesima volta. Dopo le monocilindriche e le numerose versioni realizzate sulla base del motore boxer, dunque, dalla casa dell'Elica giunge una interessantissima proposta per tutti coloro i quali desiderano distinguersi in sella ad una GS ma considerano la R 1200 un po' troppo "generosa".

Più piccola ma senza rinunciare allo stile unico ed inimitabile che contraddistingue da sempre la gamma GS: certo, l'assenza dei due cilindri orizzontali e la presenza della catena possono far storcere un po' il naso ai "giessisti" doc...ma alcune soluzioni adottate per la realizzazione della nuova BMW F 800 GS non sembrano certamente pensate nell'ottica del risparmio dei costi.

Anzi, il telaio in traliccio di tubi in acciaio appare decisamente ben realizzato e non mancano alcune soluzioni pensate per rendere il più fruibile possibile la "giessina" in termini di guida e di ospitalità a bordo. Il nostro pensiero corre al serbatoio che, come già proposto da Aprilia con Mana, è integrato al codone posteriore. Nel finto serbatoio, in questo caso, non trova posto il casco...ma questo giochino ha permesso di contenere i volumi nonostante l'obbligo di fare posto ai due cilindri paralleli verticali ed all'airbox.

Il risultato è quello di una moto voluminosa sì ma nemmeno troppo nella zona delle ginocchia, a tutto vantaggio di comfort e di facilità di guida nell'off-road, ma che non ha certamente rinunciato all'autonomia: il poco assetato propulsore bicilindrico dovrebbe poter contare su 17-18 litri di verde.

Il motore, l'avete già capito, è il bicilindrico raffreddato a liquido che equipaggia tutta la gamma F 800: i CV sono 85 ed i cc. sono 800. Niente male.

Nulla di strano in termini di sospensioni: il movimento della ruota da 21" anteriore è gestita da una forcella a steli rovesciati, mentre il semplice forcellone posteriore si affida ad un ammortizzatore tradizionale regolabile.

Non ci sono notizie riguardanti il prezzo di listino ed i tempi di commercializzazione. Ne sapremo di più nei prossimi mesi.

Autore: Redazione

Tag: Novità , bicilindriche , enduro


Top