Attualità e Mercato

pubblicato il 26 aprile 2016

Husqvarna Vitpilen 401: foto spia del muletto

Continua lo sviluppo delle cafè racer austro-svedesi. Per fortuna quelle definitive saranno molto più belle

Husqvarna Vitpilen 401: foto spia del muletto
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • Husqvarna 701 e Concept 401 - anteprima 1
  • Husqvarna 701 e Concept 401 - anteprima 2
  • Husqvarna 701 e Concept 401 - anteprima 3
  • Husqvarna 701 e Concept 401 - anteprima 4
  • Husqvarna 701 e Concept 401 - anteprima 5
  • Husqvarna 701 e Concept 401 - anteprima 6

Se vi state chiedendo che razza di moto sia quella in foto, non abbandonate tutte le speranze e continuate a leggere: per fortuna si tratta di un muletto ancora molto grezzo della Husqvarna Vitpilen, e i tecnici austro-svedesi non si sono bevuti il cervello rivoluzionando il bellissimo concept della cafè racer compatta. La moto in oggetto, fotografata da morebikes.co.uk, è stata assemblata con parti di altre moto (KTM) per consentire i primi test su strada, quindi cerchiamo di aguzzare la vista e capire cosa effettivamente c'è della Vitpilen definitiva in questo orrendo frankenstein.

Un giorno sarà bellissima

Prima di tutto stabiliamo quale modello è. Sembra abbastanza chiaro che si tratti della Vitpilen 401, la prima della serie presentata ormai due anni fa, e dotata del motore monocilindrico del 390 Duke. Lo si intuisce dalle dimensioni generali, davvero compattissime e ancora più accentuate dal codino corto e dalle sospensioni più basse.
Il motore è l'ormai classico 390, mentre lo scarico sottocoppa potrebbe essere solamente momentaneo e, come nel prototipo, ci si aspetta un singolo terminale laterale, obbligato anche dalle nuove normative Euro4. Non mancano, ovviamente, i semimanubri (quindi è la stradale e non la scrambler Svartpilen) e un accenno a quella che sarà la ciclistica, molto moderna e molto "390 style".

Ci sono già elementi definitivi

Il telaio lo si può considerare già quello definitivo, e i tubi sono abbastanza sottili da non intralciare troppo la pulizia dell'estetica (quella finale, non di questo orrendo muletto) ma non troppo da sembrare fragili e sottodimensionati. Non riusciamo a intuire bene il serbatoio fra le gambe del tester, ma anche questo ci sembra provvisorio e assolutamente non in linea con quello del concept. Per apprezzarla pulita e definitiva, dovremmo aspettare a fine 2016, per poi vederla sul mercato nel 2017.

Autore: Redazione

Tag: Attualità e Mercato , anticipazioni


Top