Test

pubblicato il 18 aprile 2016

Michelin Pilot Road 4 SC e Pilot Power 3 SC - TEST

Abbiamo messo alla prova gli pneumatici del marchio francese dedicati agli scooter oltre i 400 cc

Michelin Pilot Road 4 SC e Pilot Power 3 SC - TEST
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • Test Michelin Pilot Road 4 SC e Pilot Power 3 SC - anteprima 1
  • Test Michelin Pilot Road 4 SC e Pilot Power 3 SC - anteprima 2
  • Test Michelin Pilot Road 4 SC e Pilot Power 3 SC - anteprima 3
  • Test Michelin Pilot Road 4 SC e Pilot Power 3 SC - anteprima 4
  • Test Michelin Pilot Road 4 SC e Pilot Power 3 SC - anteprima 5
  • Test Michelin Pilot Road 4 SC e Pilot Power 3 SC - anteprima 6

Un segmento interessante quello degli utenti scooter che, dal 2007 ad oggi, è pressoché raddoppiato e con lui anche le esigenze degli scooteristi sempre più attenti nella scelta degli pneumatici. Michelin ha analizzato attentamente il mercato e seguendo la filosofia “on demand” ha scelto di diversificare l’offerta di pneumatici radiali per scooter sopra i 400cc. Due, infatti, sono le macrotipologie di piloti/consumatori per questo tipo di prodotto: una è quella di chi usa il proprio mezzo quotidianamente per andare al lavoro e chiede sicurezza in ogni situazione; l'altra è quella dello smanettore, con una fruizione più "motociclistica" del mezzo e quindi più attento a fattori quali feeling di guida e prestazioni. Di conseguenza, i prodotti proposti dalla casa francese sono due. Stessa struttura ma disegni e mescole differenti per due anime molto diverse tra loro; il Pilot Road 4 SC, che si rivolge a un’utenza più attenta alla sicurezza e alla resa anche nelle situazioni difficili (acqua, pavé, strisce bianche) e il più sportivo Pilot Power 3 SC, per chi cerca il massimo grip nella guida più sprint.

Stesso nome, stessa resa!

Il nome degli pneumatici non è certo nuovo! Facile cogliere l’assonanza con i prodotti dedicati alle moto, da cui ereditano know how, disegni e tecnologie già ben rodate.
Il Pilot Road 4 SC (scooter) riproduce infatti lo stesso innovativo disegno del battistrada del celebre sport-touring, con lamelle e alveoli che migliorano la capacità di drenaggio dello pneumatico, garantendo maggior aderenza sul bagnato, oltre alla tecnologia MICHELIN XST+. Quest'ultima, grazie a lamelle e spigoli smussati ottimizza la capacità di frenata e aiuta a prevenirne l'usura anomala. Il risultato è rappresentato da spazi di arresto sul bagnato ridotti di 4 metri a 50 km/h rispetto al prodotto predecedente (Power Pure Scooter), e dal 10% in più di durata del pneumatico, con prestazioni costanti per tutto il tempo di utilizzo. Se a ciò si aggiunge il range termico di utilizzo da 0°C a +40°C, si ottiene una gomma eclettica e versatile capace di assicurare stabilità, comfort e sicurezza in ogni situazione. Anche lo sportivo Pilot Power 3 SC (scooter) beneficia delle tecnologie sviluppate per il Pilot Power 3 da moto. Lui privilegia le prestazioni, a differenza del fratello turistico, senza sacrificare però aderenza e sicurezza. Come sul Pilot Road 4 SC è presente la tecnologia bimescola, ma ripartita in modo differente; il disegno è lo stesso degli pneumatici sportivi da moto che garantiscono grande aderenza, ottime performance, stabilità e spazi di frenata ridotti. La durata chilometrica anche per lui è migliorata del 10%.

A tutto TEST

Per verificarne le caratteristiche abbiamo avuto a disposizione un'icona del segmento Maxi Scooter, lo Yamaha TMAX, che abbiamo spremuto a fondo, prima con il Pilot Road 4 SC e poi con il Pilot Power 3 SC. Le differenze ci sono e si percepiscono. Rassicurante e confortevole il primo, soprattutto sulle strade più sconnesse, risulta forse un po' meno preciso nell’inserimento in curva. Viceversa il secondo, più rigido e puntuale, assorbe meno bene le sconnessioni dell’asfalto per via di un'impostazione mediamente più rigida. Differenze, a dire il vero, che si fanno davvero evidenti solo nell'uso più specialistico o estremo, ovvero, lunghe percorrenze su asfalto bagnato o fondo stradale difficile, per il Pilot Road 4 SC, scorribande scavezzacollo tra le curve, a caccia di "emozioni", per il Pilot Power 3 SC. Nell'utilizzo generico, invece (con condizioni di asfalto buono e guida normale), le differenze si assottigliano ed entrambe i modelli rivelano una resa equilibrata e di ottimo livello.

Non si avvertono differenze più marcate, che potrebbero far propendere gli indecisi per l'uno o per l'altro prodotto, neanche per quanto riguarda il prezzo: i Pilot Road 4 - nelle misure 120/70 e 160/60 - hanno un listino rispettivamente di 169,58 e 203,37 euro (prezzo ivato); mentre i Pilot Power 3 - stesse misure - costano rispettivamente 164,46 e 198,37 euro (sempre compresa iva).

 

Autore: Monica Martini

Tag: Test , scooter , test , gomme , prove


Top