Attualità e Mercato

pubblicato il 18 aprile 2016

Rieju Bye Bike: il ritorno dei "tuboni"

In Spagna debutterà a breve un ciclomotore che ricorda il mito degli anni '80

Rieju Bye Bike: il ritorno dei "tuboni"

I mitici Tuboni! Chi ricorda i vari Ciclone, Fifty, Oxford e Califfone avrà ben in mente di cosa si tratta: ciclomotori con telaio tubolare monotrave che ingloba il serbatoio benzina e motore monocilindrico a marce in posizone centrale. Negli anni '80, se non avevi un Tubone, non eri nessuno, e il marchio spagnolo Rieju sembra voler riproporre la moda nel 2016.

Per i nostalgici del Fifty

Dalle pagine di MasMoto, ci gustiamo le foto del nuovo Bye Bike, un motorino che ha tutte le caratteristiche dei gloriosi ciclomotori dei paninari, forse non veloce come i vari motori a 2 tempi di quell'epoca, con tutte le preparazioni possibili, ma senza dubbio con le stesse caratteristiche di progetto.
Il Bye Bike ha un look moderno e un'impostazione non estrema, votata soprattutto all'economia di utilizzo e di acquisto. Viene proposto in Spagna a partire da 1.499 euro e con tre allestimenti iniziali: One Luxe, One Edition e One Cargo, quest'ultimo dotato di portapacchi di grosse dimensioni e pensato per le attività cittadine, come per esempio i portapizza o i pony express. 

Ciclistica e meccanica semplici

Il motore è un monocilindrico 2 tempi raffreddato ad aria da 49cc, alimentato da un carburatore Dell'Orto di piccole dimensioni, studiato per consumare poco. Il motore è fissato al trave centrale (che integra anche il serbatoio) e la trasmissione finale è a catena. La ciclistica è economica e si basa su ruote da 17" di ridotta sezione e freni a tamburo, con doppio ammortizzatore posteriore e forcella telescopica davanti. Peso piuma: solo 67kg a secco, e un'estetica moderna ma non troppo osata, molto sobria nelle linee e negli ingombri. In Italia potremmo non vederlo, ma in Spagna sarà disponibile a breve.

Autore: Redazione

Tag: Attualità e Mercato , curiosità


Top