Sport

pubblicato il 4 aprile 2016

Addio Monza. Anche la SBK è fuori

Dopo i problemi con il rinnovo per il campionato Formula1, arriva anche il "no" della Superbike. Monza non può morire così

Addio Monza. Anche la SBK è fuori

Se è soprannominato "Tempio della Velocità", ci sarà un motivo. La storia circuito automobilistico internazionale situato all'interno del parco di Monza è lunga e molto importante. Ha ospitato le più importanti gare internazionali quasi ininterrottamente dal 1922, mentre dal 1950 è appuntamento fisso del mondiale di Formula 1. Nel mondo delle moto è famoso per la Superbike, che ha in Monza una delle sue tappe principali... ma tutto sta per saltare.

Ciao ciao Formula1

Non basta la storia e non basta l'amore che il motorsport ha per questa pista. Monza potrebbe perdere in un sol colpo tutte le gare internazionali più importanti e questo è dovuto a una gestione a dir poco imbarazzante e a motivi politici di fondo che non c'entrano assolutamente nulla con la passione per le gare e per i motori. 
Già negli scorsi giorni il presidente ACI Angelo Sticchi Damiani ha dato comunicazione che per il 2017 non si è arrivati ad un accordo con Bernie Ecclestone e con il circus della F1, nonostante i recenti investimenti per rinnovare l'omologazione FIA per la massima serie a quattro ruote. A quanto pare, la trattativa è andata all'aria perchè l'amministrazione del circuito non ha offerto le garanzie richieste dal patron del campionato, che non si fida più delle persone che gestiscono la pista.

Ciao ciao Superbike

A rincarare la dose, c'è il recentissimo forfait annunciato da Dorna, che ha ufficialmente escluso Monza dal campionato SBK 2016 annullando l'appuntamento già in calendario per il 23 e 24 luglio. Secondo il gestore, i lavori di modifica del circuito per la sicurezza delle moto (necessari, dopo il fallimentare appuntamento di qualche anno fa che l'ha fatta escludere dal calendario per diverse stagioni) non sono ancora iniziati, quindi anche qui c'è di mezzo una totale inadeguatezza dell'attuale gestione e una inefficiente comunicazione con gli organizzatori dei campionati. Al posto di Monza, quest'anno le derivate di serie correranno a Brno o all'Estoril.

Perchè tutto questo pasticcio?

Poche settimane e Monza potrebbe cadere nell'oblio... forse per sempre. Ma chi deve rispondere di tutte queste inefficienze? A quanto pare, le modifiche alla pista sono state sviluppate più per le moto che per le auto, quindi il Mr. Bernie non ha affatto gradito, ammettendo che non sono stati rispettati gli accordi. Anche per questo motivo, i lavori di adeguamento alle regole FIM per il campionato Superbike non hanno rispettato i tempi previsti. 
Ora aspettiamo per capire cosa succederà, perchè con l'uscita di scena della Superbike, potrebbero ritornare il tavolo di discussione sugli accordi per la F1. Ormai le moto ce le siamo giocate, cerchiamo di salvare almeno le auto!

Autore: Redazione

Tag: Sport , pista , gare


Top