Attualità e Mercato

pubblicato il 17 marzo 2016

Countdown semaforo: finalmente un passo avanti

Display al semaforo col conto alla rovescia per il cambio dei colori: qualcosa si muove!

Countdown semaforo: finalmente un passo avanti

Vi ricordate del countdown al semaforo? È il display che dice al guidatore quanti secondi mancano al cambio di colore. Utile per la sicurezza stradale: così un motociclista o un automobilista sanno come regolarsi, ossia se accelerare, rallentare, iniziare a frenare. L’articolo 60 della legge 120 del 2010 prevede che siano definite le caratteristiche per l’omologazione di dispositivi finalizzati a visualizzare il tempo residuo di accensione delle luci dei nuovi impianti semaforici. Per farlo, serve un decreto del ministero dei Trasporti, da emanare, sentita la Conferenza Stato-città e autonomie locali, entro 60 giorni dalla data di entrata in vigore della legge (e quindi entro il 12 ottobre 2010).

Non guardiamo le date…

Facciamo finta che quella data non esista: 12 ottobre 2010. A oggi, metà marzo 2016, il Governo ha comunicato (primo comunicato nel 2013) di essere in attesa della conclusione delle diverse sperimentazioni avviate. Ora, il ministero dei Trasporti si fa sentire: i test per valutare i dispositivi countdown si sono conclusi e le risultanze hanno dato di massima esito favorevole. Così, il ministero ha redatto una bozza di decreto che approva le norme inerenti le caratteristiche tecniche per l'omologazione e per l'installazione dei dispositivi.

Passo successivo

Ora la bozza di decreto deve leggerla il Consiglio superiore dei lavori pubblici, in qualità di massimo organo tecnico-consultivo dello Stato. Poi, un terzo passo: sarà quindi sottoposto all'esame della Conferenza Stato Città e autonomie locali. È un peccato che uno strumento così prezioso per abbassare il numero di incidenti tardi così tanto ad arrivare. Ma almeno qualcosa s’è mosso.

Autore: Redazione

Tag: Attualità e Mercato , sicurezza , codice della strada


Top