Curiosità

pubblicato il 15 marzo 2016

Una moto "fantasma" crea il panico a Livorno

Sfrecciava contromano fra piazze e vie del centro, ma era intestata a una ditta fallita anni prima

Una moto "fantasma" crea il panico a Livorno

Potrebbe sembrare un film d'azione holliwoodiano, ma è accaduto per davvero a Livorno. Un motociclista, venerdì scorso, ha creato il panico nel centro città, sfrecciando fra mercati, vie e piazze a velocità folle in sella alla sua moto, anche contromano. La Polizia Municipale ha provato a fermarlo, ma ha aggirato facilmente il blocco sparendo nel nulla. Per fortuna gli agenti hanno preso la targa, salvo poi constatare che si trattava di una moto "fantasma", ma non sappiano nulla su marca e modello.

La moto esiste, ma non è di nessuno

Non fraintendete, la moto era vera e pure il suo discolo conducente, ma risultava intestata a una ditta fallita anni prima e quindi inesistente per lo stato. Senza documenti validi e senza assicurazione, ma con la targa e - dopo il controllo - decine di multe mai pagate prese in questi anni, non essendoci alcun proprietario fisico del mezzo.
Documenti alla mano sarebbe stato impossibile identificare il motociclista fantasma, ma gli agenti livornesi hanno deciso di tracciare tutti gli spostamenti circoscrivendo l'area d'azione con una mappa di tutte le multe prese. All'interno di quello spazio sono stati fatti numerosi sopralluoghi ma non c'è voluto molto tempo per trovare la moto, parcheggiata sotto una palazzina. 

Beccato in flagrante

Con un po' di pazienza, gli agenti hanno atteso il ritorno del proprietario, un livornese di 52 anni, che è stato portato al comando di polizia, dove gli sono state notificate ben 30 multe arretrate (ora tutte a carico suo) e gli è stata sequestrata la moto, che ora è in fermo a spese del conducente. Per concludere Il Tirreno conferma che sono in corso altri accertamenti per capire quale relazione c'è fra l'uomo e la ditta proprietaria della moto. Tutto è bene quel che finisce bene, ma rimane ancora una volta un pessimo esempio di motociclista imbecille che - come spesso accade - mette in cattiva luce tutta la categoria.

Autore: Redazione

Tag: Curiosità , curiosità


Top