Attualità e Mercato

pubblicato il 9 marzo 2016

Rc moto: per chi vive al sud stangate eterne?

La Tariffa Italia uguale al Nord come al Sud pare non arrivare

Rc moto: per chi vive al sud stangate eterne?

In origine, la proposta era chiara: una Tariffa Rca Unica per Nord e Sud, stabilita dall’Ivass (Istituto di vigilanza sulle assicurazioni), così che gli abitanti del Meridione virtuosi con i loro veicoli (zero incidenti e prima classe di merito) potessero pagare prezzi umani. Il tutto era stato anche inserito nel Disegno legge Concorrenza (articolo 7), in discussione in Senato. Una norma giusta, da cui trarrebbero giovamento soprattutto i motociclisti e gli scooteristi del Mezzogiorno: sono loro che pagano Rca care come il fuoco, per via dell’alta incidentalità di quei mezzi, e delle lesioni fisiche costose che conseguono ai sinistri. Ma adesso c’è una pessima novità.

La denuncia

Il MoVimento 5 Stelle denuncia che le compagnie di assicurazioni stanno tentando in tutti i modi di pressare i partiti politici al fine di cancellare integralmente l'articolo 7 del Ddl Concorrenza o di sminuirne gli effetti positivi in favore dei guidatori. Il motivo? Le compagnie vogliono sempre e comunque far cadere tutti i costi sugli assicurati, anche quelli virtuosi. Per loro, è più comodo alzare i prezzi, piuttosto che combattere le frodi, denunciandole e andando in tribunale a discutere le cause. Addirittura, il tentativo è di far passare una Rca Unica però con i prezzi fissati dalle compagnie, anziché dall’Ivass.

M5S contro il Pd

Secondo i grillini, “quando la norma (articolo 7) fu approvata alla Camera, quelli del Pd sbandieravano l'approvazione come una grande vittoria di civiltà e onestà. Addirittura sulla home page della Regione Campania, l'attuale presidente Vincenzo De Luca manifestava soddisfazione per la grande vittoria, attraverso un post dal titolo ‘Rca meno cara per i cittadini della Campania’. Peccato però che adesso lo stesso Pd e la sua maggioranza abbiano presentato emendamenti al Ddl concorrenza che stravolgono letteralmente il contenuto dell’articolo 7 favorendo ancora una volta le lobby assicurative”. Alla fine, sembra che il motociclista abitante al Sud, anche se virtuoso, sia condannato a subire per sempre stangate Rca.

Autore: Redazione

Tag: Attualità e Mercato , varie , assicurazione


Top