Test

pubblicato il 5 marzo 2016

Moto Guzzi California 1400 Audace: perché comprarla... e perché no [VIDEO]

Sensazioni di guida muscolari e d'altri tempi ma in tutta sicurezza. Per chi sogna i grandi spazi americani, con un occhio allo stile

Lunga, imponente e con un look da duri. Insomma, le classiche linee da roadster a stelle e strisce ma riviste con un impeccabile gusto made in Italy. Una moto, la Guzzi California 1400 Audace, che quando la porti a spasso attira irrimediabilmente lo sguardo di tutti e ti proietta, almeno con l'immaginazione, sui lungomare più belli di tutto il mondo. Ma la moto di Mandello non è stata concepita solo per "passeggiare" e quando si tratta di divertirsi su un bel percorso guidato, nonostante i suoi 300 kg il divertimento non manca.

Praticamente una cattedrale

Piatto forte di questo modello è sicuramente il propulsore, un monumentale bestione da 1380 cc dalla caratteristica architettura a V longitudinale di 90°, in grado di esprimere la potenza di 96 CV a 6.500 giri/minuto e una coppia massima di ben 121 Nm ad appena 3.000 giri. Ma è quando lo accendi, che ne avverti subito il carattere... impossibile non ricevere un deciso scossone dando un colpo al comando dello start. Poi, però, grazie al sistema di fissaggio elastocinematico al telaio, le vibrazioni spariscono completamente una volta in movimento. 

Sensazioni di guida

Nonostante la mole, l'Audace si rivela un mezzo insospettabilmente agile. Ma quando spalanchi il gas, ti ritrovi a cavalcare un vero bisonte da afferrare per le corna e lanciare al galoppo nella prateria. Sensazioni dinamiche, che vanno oltre quello che ci si aspetta da una grossa cruiser. Tre le mappe motore a disposizione: Pioggia, Turismo e Veloce. Quest’ultima, regala vere accelerazioni strappabraccia, altrimenti, la Turismo è la più indicata per la maggiorparte delle situazioni. Traction control e ABS, entrambi di serie, sono invece una garanzia di sicurezza. Non dispiace, infatti, sapere che c'è sempre un amico silenzioso che ti sorveglia, mentre fai danzare allegramente tra le curve un bestione così.

Convince meno...

Vista la stazza, forse andrebbe rimodulata la potenza dell’impianto frenante davanti. Spesso, infatti, ci si ritrova a dover compensare col disco posteriore più di quanto non si desideri per sentirsi sicuri. Ma probabilmente, è il prezzo di acquisto - pari a 18.690 euro - il vero nemico dell'Audace, che forse proprio per questo non viene premiata dal mercato quanto meriterebbe. Due le colorazioni disponibili: “Nero Travolgente” e la bella “Rosso Impetuoso” del nostro #perchécomprarla.

Autore: Diego D'Andrea

Tag: Test , bicilindriche , cruiser , test , custom , prove


Top