Accessori

pubblicato il 6 marzo 2016

Dimsport Rapid Bike anche per Euro 4

Dei nuovi moduli per migliorare le prestazioni del motore senza perdere la sonda Lambda su moto e scooter Euro 4

Dimsport Rapid Bike anche per Euro 4

Desiderate migliorare le prestazioni di moto e scooter Euro 4 di ultima generazione ma non siete disposti a sacrificare sull’altare delle performance l’attenzione ambientale? Se la risposta è sì, i moduli aggiuntivi Rapid Bike proposti da Dimsport potrebbero fare al caso vostro. Le centraline del marchio italiano permettono infatti di non escludere l’utilizzo della sonda Lambda, sfruttandola invece proprio per migliorare l’erogazione del propulsore, soprattutto ai bassi e ai medi regimi.

Carburazione aggiornata in tempo reale

I moduli Dimsport Rapid Bike Easy, Evo e Racing utilizzano infatti proprio il segnale inviato dalla sonda Lambda alla ECU per modificare dinamicamente la mappa di gestione dell’iniezione della benzina: il rapporto stechiometrico viene migliorato per ottimizzare l'erogazione con una funzione auto-adattativa che permette di aggiornare in automatico la carburazione del motore in fase di guida.
Testati sulla nuova Ducati Multistrada 1200, i nuovi moduli hanno permesso di incrementare in maniera sensibile le prestazioni della tourer di Borgo Panigale: con il gas aperto al 25%, il valore della miscela aria/benzina è di 16/1. In seguito all’installazione della centralina Evo si è potuto scendere a 13,5/1, promettendo così un’accelerazione migliorata, un’erogazione più fluida ed una coppia più corposa ai bassi e ai medi regimi.

Aumentano coppia e potenza

Grazie alla funzione auto-adattativa e alla continua modulazione del segnale della sonda Lambda, quando la centralina motore cerca di correggere il valore della miscela portandola a 12/1, rendendola quindi più ricca, il modulo Rapid Bike mantiene quello impostato di 13,5/1. Il risultato finale è un incremento della coppia e della potenza (quest’ultima sale a quota +5 CV). Tutti i prodotti Dimsport della gamma Rapid Bike sono distribuiti in Italia da SGR. Per maggiori informazioni consultare il sito: www.sgr-it.com.

Autore: Redazione

Tag: Accessori , parti speciali


Top