Epoca e Classiche

pubblicato il 22 febbraio 2016

Battuta all'asta una Moto Guzzi V8 per una cifra folle

La moto ha raggiunto un prezzo record soprattutto perchè si tratta di una Replica e non di una originale

Battuta all'asta una Moto Guzzi V8 per una cifra folle

La Moto Guzzi V8 non è solo una motocicletta, ma un mito intramontabile. Questa moto è tuttora uno dei progetti più pazzi e rivoluzionari mai realizzati per il Motomondiale, con una storia davvero affascinante alle sue spalle e un'aura di leggenda che la rende una delle moto più bramate del mondo dai collezionisti.
Entrare in possesso di una V8 è praticamente impossibile. Nel mondo, di originali, ce ne sono soltato due, e una è esposta al Museo Moto Guzzi di Mandello del Lario, quindi intoccabile. Per questo capiamo l'enorme numero di offerte arrivate all'asta del Carole Nash Motorcycle Show di Londra, dove una Guzzi V8 Replica dall'interessante storia è stata battuta all'asta per la cifra di 225.000 euro!

Cifra esagerata per un mito unico

La moto battuta all'asta non è un modello che ha corso dal 1955 al 1957 nella squadra ufficiale Moto Guzzi, ma una replica realizzata da ex tecnici Moto Guzzi di quegli anni, che hanno deciso di ricostruire la moto utilizzando gli stessi disegni e gli stessi materiali dell'epoca. La V8 Replica in oggetto è una V8 a tutti gli effetti, fin nei minimi particolari, ma ha come data di nascita i primi anni del 2000.
Come l'originale, anche tutto il processo di produzione è stato fatto a mano e la replica ha gli stessi elmenti in magnesio (non quello moderno, ma quello con specifiche dell'epoca) come basamento motore e freni a tamburo, con alluminio battuto a mano e la sella scamosciata cucita da un artigiano, tutto fedele alle specifiche della V8 ufficiale del 1956.

La replica più costosa di sempre

Logicamente anche le prestazioni sono le stesse del modello originale. Il V8 a 90°  di 499 cc con doppio albero a camme in testa è dotato di carburatori Dell'Orto da 20 mm e produce circa 80 CV a 12.000 g/min, per una velocità massima (che non sappiamo se è stata raggiunta in fase di test, questa volta) di 280 km/h. 
Benchè il valore storico non esista in questa moto, il valore simbolico è comunque elevatissimo. Questa specialissima race replica se la sono combattuta partendo senza riserva e con un prezzo finale ipotizzato leggermente più alto di quello ottenuto, che è comunque una cifra folle! La V8 va a finire nel garage (o meglio, nella collezione) di un fanatico vero, perchè ha sganciato una cifra folle per una moto che non è realmente una moto d'epoca, ma è semplicamente la Replica di una moto storica più costosa di sempre!

 

Autore: Redazione

Tag: Epoca e Classiche , curiosità , epoca


Top