Attualità e Mercato

pubblicato il 22 febbraio 2016

7500 motociclisti da Papa Francesco

Il Santo Padre ha ricevuto in Piazza San Pietro il "Giubileo del motociclista"

7500 motociclisti da Papa Francesco

Papa Francesco non è soltanto il capo della chiesa cristiana, ma anche una figura carismatica che va al di fuori del contesto puramente religioso. La sua sensibilità a moltissimi argomenti di interesse sociale e la sua vicinanza a tante razze e culture lo hanno fatto diventare un'icona anche per il mondo laico. Francesco, questa volta, ha ricevuto in Piazza San Pietro migliaia di motociclisti per l'evento organizzato dalla Federazione Motociclistica Italiana, ribattezzato il "Giubileo del Motociclista".

Una folla enorme in Piazza

La FMI si è prodigata per portare il maggior numero di motociclisti possibile in Vaticano, per ricevere un saluto e una benedizione dal Pontefice. L'invito è stato esteso ad autorità, tesserati e moto club, con il risultato di ben 7.500 presenti, capitanati dal Presidente della FMI, Paolo Sesti, i Vice Presidenti Giovanni Copioli e Fabio Larceri, il Segretario Generale, Alberto Rinaldelli, i Presidenti dei Comitati Regionali e molti piloti tra i quali Loris Capirossi, Antonio Cairoli, David Philippaerts, Giovanni Sala e Alex Salvini
Francesco ha in seguito consegnato personalmente una targa in ricordo dell'evento assieme a Tony Cairoli, massimo rappresentante dei recenti successi italiani nel motociclismo. 

Bergoglio amico dei motociclisti

Non è la prima volta che Papa Francesco prende in considerazione i motociclisti, una sua frase diventata ormai cult fra gli appassionati è: "non basta il Cielo a proteggere i motociclisti”, in merito all'uso del casco che ha promosso lo scorso anno, mettendoselo addirittura in testa.
Le parole di Sesti sono di vivido entusiasmo:Poter partecipare ad un evento di tale portata è stato molto emozionante. Il Santo Padre ha dimostrato nuovamente di essere una persona di grande spessore, ponendo attenzione a tematiche di forte interesse sociale. Per la Federazione Motociclistica Italiana, rappresentata da migliaia di appassionati, è stata una giornata storica che rimarrà nella memoria di tutti. Voglio ringraziare i nostri Tesserati e Moto Club che sono arrivati a Roma da tutta Italia, condividendo così i valori umani e sportivi che la nostra passione trasmette”.

Autore: Redazione

Tag: Attualità e Mercato , curiosità


Top