Curiosità

pubblicato il 15 febbraio 2016

La bicicletta nuova? Te la stampi in 3D

Un'idea innovativa che arriva dell'Olanda

La bicicletta nuova? Te la stampi in 3D

Olanda, il Paese delle bici. Anche in 3D. Infatti, come spiega rinnovabili.it, l’idea è semplice: ruote, pignone e catena restano quelli tradizionali; mentre il telaio viene completamente stampato in 3D con l’MX3D. Il progetto è di un gruppo di studenti dell’University of Technology di Delft ed è stato realizzato usando lo stesso dispositivo con cui è in programma la costruzione di un intero ponte su un canale di Amsterdam lungo 8 metri.

Di che si tratta

Il corpo della bicicletta, evidenzia cityproject.it, è costituito da un reticolo di metallo saldato a strati. I sei assi robotici della MX3D consentono a metalli e resine di stampare a mezz’aria, in qualsiasi direzione, senza necessità di strutture di supporto.

Molta libertà

La stampa 3D ha avuto un’esplosione di popolarità nell’ultimo decennio - sostiene Harry Anderson, tra gli studenti del laboratorio dell’Università di Delft -. Ma finora chi desiderava stampare oggetti di medie o grandi dimensioni si è trovato davanti a significative limitazioni tecnologiche. Il metodo che abbiamo impiegato noi permette di produrre oggetti di tali dimensioni con una quasi totale libertà nella scelta della forma finale dell’oggetto”. Il peso resta sostanzialmente paragonabile a quello di un modello tradizionale. Stando a chi l’ha concepito, in termini di resistenza e assorbimento di urti e vibrazioni non dovrebbero esserci grossi problemi.

Autore: Redazione

Tag: Curiosità , curiosità , bicicliette


Top