Curiosità

pubblicato il 10 febbraio 2016

Ducati riceve una certificazione per come tratta i propri dipendenti

Il Top Employers Institute ha premiato la Casa bolognese per l'eccellenza in campo risorse umane

Ducati riceve una certificazione per come tratta i propri dipendenti

Ducati è un'azienda che riceve una marea di riconoscimenti, tra cui anche l'importante premio Compasso d'Oro assegnato dall'associazione Disegno Industriale per il design della Ducati 1199 Panigale nel 2014. A questo premio puramente stilistico, si affianca per il secondo anno consecutivo il certificato “Top Employers Italia 2016” che certifica le migliori aziende nazionali in ambito Human Resources.

Cresce l'azienda, crescono i riconoscimenti

Cosa significa? Top Employers Institute premia con la certificazione tutte quelle aziende che ogni anno si sforzano di migliorare il proprio comparto risorse umane, quindi la loro forza lavoro. La verifica dei requisiti viene effettuata con la partecipazione a un processo di ricerca chiamato HR Best Practice Survey che punta al raggiungimento degli alti standard richiesti.
Nel comunicato stampa rilasciato da Ducati c'è un po' di autocelebrazione, ma in effetti questo tipo di certificazione è la prova dell'ottimo lavoro che la Casa bolognese sta effettuando negli ultimi anni. Ricordiamo che nel 2015 è stato raggiunto il record assoluto di vendite con 54.800 moto vendute in tutto il mondo e +22% rispetto all'anno precedente.

Ducati è un'eccellenza

Alessio Tanganelli è il Regional Director per l'Italia del Top Employers Institute, e ha dichiarato: “Un ambiente di lavoro ottimale è in grado di favorire la crescita non solo professionale, ma anche personale e umana delle persone. La ricerca Top Employers ha verificato e certificato che Ducati presenta condizioni d’eccellenza in ambito HR e offre un’ampia gamma di benefit e iniziative proattive ai propri dipendenti, dalle condizioni di lavoro, ai benefit non monetari, a politiche strutturate di formazione e sviluppo, il tutto coerentemente in linea con la cultura aziendale”. E brava Ducati!

Autore: Redazione

Tag: Curiosità , curiosità


Top