Curiosità

pubblicato il 28 gennaio 2016

Il passato a 2 ruote della nuova Opel GT Concept

Conoscete la vecchia Opel Motoclub 500? A ispirare l'ultimo concept della Casa tedesca una moto dalla storia curiosa

Il passato a 2 ruote della nuova Opel GT Concept

Non molti lo sanno ma il legame tra il Marchio Opel e il mondo delle due ruote fu molto stretto durante la prima metà del secolo scorso. A Rüsselsheim, furono addirittura tra i primi, in Germania, ad iniziare a produrre motociclette. Un fervore per le due ruote, che nel 1928 portò alla realizzazione della Motoclub 500, caratterizzata da un telaio formidabilmente rigido per i canoni dell'epoca, in pezzi di lamiera e acciaio, pressati e rivettati tra di loro. Il motore era un monocilindrico da 496 CC, capace di erogare 22 CV per una velocità massima di 120 km/h, nella versione supersport "SS". A caratterizzare in maniera importante l'estetica dell'uccello rosso e argento (così venica chiamato all'epoca questo modello), il brillante colore rosso utilizzato per la pelle e per tutti gli accessori di gomma, pneumatici inclusi.

Un bolide da record... o quasi!

Ma nelle intenzioni di Fritz von Opel, fondatore del Marchio, la Motoclub 500 non doveva essere un mezzo come tutti gli altri. Ne venne creata infatti una versione speciale e più potente, capace di raggiungere i 30 cavalli ma - soprattutto - equipaggiata con 6 razzi Sander a propellente solido, montati sui lati. Denominato “il Mostro”, questo prototipo - progettato per battere il record mondiale di velocità per motocicli e capace di spingersi (almeno in teoria) oltre i 220 km/h - non ottenne mai l'omologazione da parte delle autorità, per motivi di sicurezza. Negli anni '30, col definitivo passaggio del marchio alla General Motors, la produzione di moto fu definitivamente abbandonata.

Il rosso che torna... 

Impossibile, quindi, guardando gli pneumatici del nuovo concept sportivo Opel (che potete scoprire in maniera approfondita leggendo l'articolo su OmniAuto.it) non far correre la memoria alla mitica Motoclub 500. Anche perché, rapportato ai tempi moderni, il GT Concept sembra catturare esattamente tutta l'essenza della due ruote di allora: un mezzo futuristico e sportivo, dallo stile minimal e dalla spiccata personalità.

Autore: Redazione

Tag: Curiosità , curiosità , epoca , auto


Top