Special e Elaborazioni

pubblicato il 20 gennaio 2016

Kawasaki Vulcan 70 by Mr.Martini

Al Motor Bike Expo l'artista veronese presenta una special nostalgica sulla base della custom giapponese

Kawasaki Vulcan 70 by Mr.Martini
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • Kawasaki Vulcan S 650 2015 - anteprima 1
  • Kawasaki Vulcan S 650 2015 - anteprima 2
  • Kawasaki Vulcan S 650 2015 - anteprima 3
  • Kawasaki Vulcan S 650 2015 - anteprima 4
  • Kawasaki Vulcan S 650 2015 - anteprima 5
  • Kawasaki Vulcan S 650 2015 - anteprima 6

La Vulcan S è una moto passata abbastanza in sordina, ma unica nel suo genere: si tratta della prima moto di serie chiaramente custom derivata dalla piattaforma (ciclistica e meccanica) naked/turistica della serie ER di Kawasaki. Il suo telaio e le sue caratteristiche estetiche, però, sembra abbiano anche altre qualità che Mr.Martini è riuscito ad esaltare nella sua special Vulcan 70.

Da Vulcan a "bara volante"

Già vista all'EICMA 2015, verrà esposta al Motor Bike Expo 2016 dove farà la voce grossa, grazie anche alla confermata volontà di produrne una piccola serie che la renderà esclusiva e molto ambita. Lo stile di questa moto si rifà alle mitiche Mach degli anni '70, le gloriose 2 tempi di Kawa, vere e proprie "bare volanti".
Rispetto alla Vulcan normale, qui abbiamo una sella più alta e lunga, per due persone, un posteriore completamente ridisegnato che riprende un po' lo stile delle Mach III e Mach IV, come del resto la colorazione evocativa. Anche i fianchetti sono nuovi e le pedane tornano in posizione tipicamente naked. Manubrio, leve, faro anteriore e posteriore, frecce e scarico (zard), sono dichiaratamente ispirati alle moto anni '70, per un risultato che è davvero convincente.

Tecnicamente invariata

Tecnicamente, invece, non cambia nulla, rimane quindi lo stesso comparto ciclistico e meccanico, con il bel motore bicilindrico parallelo nell'ultima evoluzione da 649 cc e 60 CV di potenza (lo stesso dell'intera piattaforma ER-6), imbrigliato in un telaio perimetrale in acciaio. La frenata anteriore è affidata ad un disco singolo dal diametro di 300mm e pinze a 2 pistoncini. Il prezzo non lo si conosce ancora e sicuramente verrà prodotta solo su richiesta. Rimane comunque una moto non troppo costosa ma davvero esclusiva. Vi piace?

Autore: Redazione

Tag: Special e Elaborazioni , special , motor bike expo


Top