Sport

pubblicato il 17 gennaio 2016

Dakar 2016: vince Toby Price!

Si è conclusa anche quest'edizione ricca di incognite, con un nuovo eroe e l'ennesima conferma di KTM

Dakar 2016: vince Toby Price!

Nel tappone finale della Dakar 2016, la speciale non è stata molto lunga: 180 km comunque importanti per le sorti della classifica, che però non è cambiata di una virgola e ha consegnato quest'edizione in mano a Toby Price, alla sua seconda partecipazione assoluta dopo un debutto davvero scintillante lo scorso anno. Con 520 chilometri di trasferimento, il pilota austrialiano ha potuto metabilizzare la vittoria ed è salito più sicuro che mai sul podio di Rosario per ritirare i suo premio.

KTM non molla il podio

Sul podio con Toby anche Stefan Svitko, arrivato con 39 minuti di ritardo ma autore di una Dakar quasi perfetta, la migliore della sua carriera. Gradino più basso per il cileno Pablo Quintanilla, arrivato a 48 minuti di distacco e mai realmente della partita, ma costante e concreto per tutta la gara.
Per i tre eroi di quest'anno tantissimi applausi da KTM, che si crogiola nel suo enplain di moto sul podio (anche La Husqvarna è una KTM rimarchiata). Quest'anno il dominio assoluto (che continua dal 2001) era seriamente minacciato dall'assenza di Coma e Despres e dall'agguerrita schiera di piloti Honda e Yamaha, ma qualcosa è andato davvero storto per le giapponesi.

La debacle Honda

Joan Barreda, superfavorito di quest'edizione, ha dovuto fare i conti con una moto non troppo affidabile e una serie di penalità che l'hanno costretto al ritiro, mentre il suo sostituto in cima alla classifica, Pablo Gonçalves, sembrava non volersi arrendere di fronte alle difficolta, fra cadute e ritardi vari, ma alla fine anche lui ha dovuto arrendersi a una caduta più seria del previsto.
Non pervenute le Yamaha, purtroppo anche quest'anno non della partita, con un unica soddisfazione a fine gara grazie alla vittoria di tappa di Rodrigues. Il nostro Alessandro Botturi, bandiera italiana e ufficiale Yamaha, si è dovuto ritirare per un problema alla moto, mentre il portatore d'acqua Paolo Ceci ha svolto al meglio il suo compito, trainando sia Barreda che Gonçalves in diverse occasioni e salvando la loro tappa. Tutti gli articoli, report e interviste su OmniCorse.it.

La classifica finale

1. Toby Price - KTM - 48.09'15"
2. Stefan Svitko - KTM - +39'41"
3. Pablo Quintanilla - Husqvarna - +48'48"
4. Kevin Benavides - Honda - +54"47
5. Helder Rodrigues - Yamaha - +55"44"
6. Adrien van Beveren - Yamaha - +1.46'29"
7. Antoine Meo - KTM - +1.56'47"
8. Gerard Farres Guell - KTM - +2.01'00"
9. Ricky Brabec - Honda - +2.11'27"
10. Armand Monleon - KTM - +3.27'49"

Gli italiani:
12. Jacopo Cerutti - Husqvarna - +4.11'40"
32. Paolo Ceci - Honda - +9.29'00"
43. Livio Metelli - KTM - +12.55'43"
44. Manuel Lucchese - Yamaha - +13.08'47"
48. Diocleziano Toia - KTM - +14.50'40"

Autore: Redazione

Tag: Sport , dakar


Top