Attualità e Mercato

pubblicato il 11 gennaio 2016

Controllo Rc moto: autovelox e Tutor non omologati

Le telecamere non possono ancora controllare la copertura assicurativa dei veicoli

Controllo Rc moto: autovelox e Tutor non omologati

La Legge Stabilità 2016 c’è ed è in Gazzetta Ufficiale. Gli occhi elettronici in Italia sono ovunque, e spuntano fuori come funghi. Insomma, è quasi tutto pronto per i controlli automatici delle Rc moto e auto. Perché "quasi"? Perché autovelox e Tutor potranno svolgere il ruolo di snida-evasori Rc veicoli solo se omologati.

Trasgressore da fermare

Come ricorda poliziamunicipale.it, non esistono ancora strumenti che permettono di attivare il controllo automatico della mancata copertura assicurativa dei veicoli: occorre fermare il trasgressore, oppure verificare la regolarità di chi incorre in un autovelox o in un accesso abusivo ad un zona a traffico limitato. Lo ha chiarito il ministero dei Trasporti con il parere numero 6117/2015.

Cosa può accadere...

In definitiva, si deve attendere che la burocrazia si metta in moto. Anzitutto, il ministero dei Trasporti deve omologare autovelox e Tutor affinché becchino chi viaggia senza la copertura assicurativa obbligatoria. Poi, serve un’omologazione “a prova di bomba”: un ente che certifichi, con la massima sicurezza, come l’apparecchio sia idoneo a scovare gli evasori della polizza. Infine, un database alimentato da Motorizzazione e assicurazioni, sempre e costantemente e accuratamente aggiornato: qui, le Forze dell’ordine, dopo la foto dell’autovelox e del Tutor, dovranno verificare se il veicolo sia o no in regola.

Idem per la revisione

E la partita che si gioca è delicata anche per un secondo motivo. Quelle stesse telecamere dovranno essere omologate per dare la caccia a chi viaggia senza la revisione periodica obbligatoria: anche in questo caso, purché la taratura dello strumento sia perfetto, e purché le banche dati siano pienamente efficienti. È una Legge Stabilità, quella del 2016, che sotto il profilo teorico migliora la sicurezza stradale; ma che deve fare i conti con la solita burocrazia italiana.

Autore: Redazione

Tag: Attualità e Mercato , varie , autovelox


Top