Special e Elaborazioni

pubblicato il 30 dicembre 2015

Special: El Solitario Malo/Bueno

Una H-D Sportster 1200 davvero personale, o piace o non piace.

Special: El Solitario Malo/Bueno
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • El Solitario Malo/Bueno - anteprima 1
  • El Solitario Malo/Bueno - anteprima 2
  • El Solitario Malo/Bueno - anteprima 3
  • El Solitario Malo/Bueno - anteprima 4
  • El Solitario Malo/Bueno - anteprima 5
  • El Solitario Malo/Bueno - anteprima 6

Se ultimamente i concetti di "special" e "cafè racer" vi hanno un po' stancato, El Solitario è un customizer che propone sempre idee al limite, che poco hanno a che fare con la moda del momento delle vintage racer e delle classiche. L'ultima sua realizzazione si chiama Malo/Bueno ed è qualcosa di assolutamente poco convenzionale.

Una Sportster dallo stile unico

La base è quella di una Harley-Davidson Sportster 1200, in questo caso del 2003, base di tantissime preparazioni anche prima del fenomeno dei customizer. L'estetica è sicuramente differente, con un cupolino in alluminio composto da due parti rivettate al centro e con un doppio faro composto da due proiettori con 4 faretti a LED. Sicuramente non fa molta luce, ma fa davvero molto effetto.
Ci sono delle strane coperture per la forcella e il serbatoio, perfettamente lucidato, è così squadrato che si potrebbe far male con i suoi spigoli. La linea scende in basso fino alla sella, rigorosamente monoposto e agganciata con i bottoni a clip sul codone, anche questo squadrato e bassissimo. Tutto nero come la notte e con dettagli curati come la strumentazione, il coperchio dei riser tutto bucherellato come l'incredibile supporto del cupolino, davvero bello.

Senza mezzi termini

Questo stile mischia elementi che ricordano il medioevo, l'armatura dei cavalieri fatta di acciaio e di luccicanti riflessi, ma ricorda anche qualcosa di molto più avanti nel tempo, per esempio lo stile post-apocalittico di film come 1999 Fuga da New York o più in generale il fenomeno post-punk anni '80 e '90. Come sempre per El Solitario, si tratta di una moto che piace o non piace, senza mezzi termini, proprio come il suo nome: o male o bene. Chicca assoluta, la frase "war is peace freedom is slavery ignorance is strength" sul coperchio del filtro aria: arriva direttamente dal libro 1984 di George Orwell.

Autore: Redazione

Tag: Special e Elaborazioni , special


Top