Test

pubblicato il 26 dicembre 2015

I 5 test più letti dell'anno su OmniMoto.it

Di tutti i test pubblicati nel 2015, questi sono quelli che non vi sareste dovuti perdere

I 5 test più letti dell'anno su OmniMoto.it

Siamo agli sgoccioli di un anno molto intenso, per quanto riguarda il motociclismo. Con tutte le vicende sportive alle spalle e le novità 2016 ormai tutte presentate, non ci resta che fare un bilancio del lavoro fatto quest'anno e capire quali sono le moto che più avete apprezzato sfogliando le pagine del nostro sito. Questi sono i 5 test realizzati da OmniMoto.it più letti dell'anno, che ovviamente corrispondono ad alcune delle novità più interessanti che abbiamo potuto toccare con mano lungo tutto il 2015.

1. Honda CRF 1000 L Africa Twin 2016

È il modello dedicato all'anno che verrà, ma abbiamo già messo le mani sulla moto più attesa del 2016 realizzando un test molto completo. L'abbiamo strapazzata su strada sia in città che nelle tortuose stradine di montagna, poi l'abbiamo buttata dove l'asfalto finisce per capire se le sue caratteristiche off-road sono all'altezza della progenitrice. La leggendaria Africa Twin 750 ha quindi trovato una degna erede nella CRF 1000 L? Questo primo test ci fa propendere per una risposta affermativa. Davvero pochi i punti deboli riscontrati e innumerevoli le qualità. Prima su tutte, l'equilibrio generale e la sensazione che, una volta in sella, si possa davvero andare ovunque, divertendosi. Il test completo qui.

2. Ducati Multistrada 1200 2015

Quest'anno è cambiata molto, ma non ha tradito la vera natura della sua anima sportiva. L'abbiamo messa alla frusta nelle splendide strade di Lanzarote e ci siamo divertiti in un percorso completamente asfaltato, con una puntatina in fuoristrada dove non si trova poi così a suo agio. La Multi era e rimane una moto stradale, in attesa della versione Enduro 2016. 
Si poteva migliorare qualcosa della vecchia Multistrada, ed è stato migliorato. Per farlo non hanno semplicemente aggiornato la moto precedente ma hanno cambiato tutto realizzando un prodotto radicalmente nuovo che mantiene e migliora tutte le caratteristiche peculiari del modello. La Multi evolve per coinvolgere di più e magari pescare anche dalla fetta dei motociclisti più turistici che vedevano in questa moto un pacchetto troppo incentrato sulla guida sportiva. Ora è facile ed è per molti, ma non per tutti, sia per quanto riguarda il prezzo che per quanto riguarda le prestazioni da vera purosangue, quando ci si affaccia alla zona alta del contagiri. La prova completa qui.

3. BMW S 1000 XR 2015

L'antagonista vera e propria della Multistrada di cui sopra è la BMW S 1000 XR, una crossover con il motore a 4 cilindri della sportivissima S 1000 RR che abbiamo avuto modo di testare fra le strade della Spagna, nei dintorni di Barcellona. A dir la verità non sapevamo che moto aspettarci, è un progetto e un concetto totalmente nuovo per BMW, ma una volta saliti in sella ci siamo divertiti come pazzi. 
BMW ha confezionato una moto dalle prestazione estreme ma "a misura d'uomo" e completamente a servizio del pilota. Rendere la vita facile e allo stesso tempo proporre il massimo in termini di prestazioni è un leitmotif che per fortuna non viene abbandonato in Germania. Il maggior pregio, lo ripetiamo, è l'equilibrio generale e la capacità di andare davvero forte con poco sforzo fisico e mentale. Con la XR raggiungere il vostro limite è davvero facile... e vi possiamo assicurare che il vostro limite è senza dubbio al di sotto del limite della XR! Inoltre non pensate minimamente di mettere le ruote in fuoristrada con lei, è una stradale al 100%. Il test completo qui.

4. Suzuki GSX-S 1000 S 2015

È la sportiva a manubrio alto di nuova generzione che arriva da Hamamatsu, ma per evidenziare ancora di più il carattere, l'abbiamo provata nella magica cornice dell'Isola di Man, nelle stesse strade dove fanno il Tourist Trophy. Fascino e magia non ci hanno impedito di girare la manetta e scoprire che questa moto è davvero straordinaria. Sempre sincera, stabile e precisa, questa F è un ottimo compromesso tra una superbike e una turistica, con una netta propensione alla prima “anima” vista la scarsa attenzione dedicata all'eventuale passeggero che potrà farvi compagnia solo per brevi tratti. In Suzuki hanno tirato fuori una sportiva coi fiocchi che ha scelto di non essere una touring, ma viziare vis-a-vis chi la proverà, a cui basterà molto meno dell'Isola di Man per innamorarsene! Qui il test completo.

5. MV Agusta Turismo Veloce 800 2015

La prima turistica vera di MV non poteva che destare l'interesse di tanti appassionati. È una crossover stradale ma ha molte più caratteristiche sportive di quanto l'aspetto possa suggerire. È comoda nonostante l’ estrema compattezza, offre una posizione di guida azzeccata, un buon riparo aerodinamico e soprattutto un feeling istantaneo. Per i palati più esigenti basta poi ruotare la manopola del gas e imboccare una strada tutta curve e tornanti per riscoprire le sensazioni sportive tipiche delle MV. Una moto con due anime, fuse assieme senza soluzione di continuità per assicurare ad ogni pilota esattamente quello che cerca nella precisa situazione di guida. Qui la prova.

Autore: Redazione

Tag: Test , test


Top