Accessori

pubblicato il 23 dicembre 2015

Casco Shark Evo-One

Un nuovo modulare con doppia omologazione e una dotazione molto completa

Casco Shark Evo-One
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • Casco Shark Evo-One - anteprima 1
  • Casco Shark Evo-One - anteprima 2
  • Casco Shark Evo-One - anteprima 3
  • Casco Shark Evo-One - anteprima 4
  • Casco Shark Evo-One - anteprima 5
  • Casco Shark Evo-One - anteprima 6

Vi avanza un po’ di spazio sotto l’albero di Natale e non sapete come riempirlo o volete semplicemente regalare a voi stessi un nuovo prodotto motociclistico in vista della stagione 2016? Se la risposta è affermativa, un pensiero certamente gradito potrebbe essere il casco Shark Evo-One, un prodotto che unisce le caratteristiche di un modulare a quelle di un integrale munito di una dotazione completa e pensato per un pubblico quanto mai variegato.

Sistema “Auto-up/Auto-down”

Dotato di sistema “Auto-up/Auto-down” (che alza la mentoniera quando si solleva la visiera riposizionando quest’ultima, in maniera automatica al richiudimento, allo scopo di favorire la transizione da jet a integrale), lo Shark Evo-One è dotato di serie di sottogola insonorizzante (retrattile e amovibile, nonché munito di sistema magnetico volto a mobilitarlo automaticamente in fase di apertura del casco), di blocco mentoniera ergonomico e di visiera anti-graffio a doppia presa dotata di sistema Pinlock MaxVision in the box.
A quanto elencato, questo prodotto (dotato di doppia omologazione, sia jet che integrale) aggiunge: il visierino parasole, il cinturino micrometrico, il sistema Easy Fit, pensato per sorridere a chi indossa gli occhiali, lo sgancio rapido della visiera, gli interni removibili e lavabili, la predisposizione per la tecnologia Sharktooth, una guarnizione inferiore preposta ad evitare il passaggio dell’acqua, una guarnizione superiore tubolare estrusa e il sistema “Autoseal”.

Aerodinamicamente efficiente

Molto efficiente sotto il profilo aerodinamico, grazie ad uno spoiler posteriore (che agisce come un acceleratore d’aria) le cui linee sono state concepite allo scopo di massimizzare la gestione dell’effetto Venturi, lo Shark Evo-One sfrutta anche delle nervature poste ai lati della calotta al fine di minimizzare le oscillazioni del casco, oltre ad una struttura interna che si propone di permettere un buon ricircolo d’aria. Già disponibile sul mercato, questo prodotto viene proposto in tre diverse versioni ovvero Blank (bianco, nero e opaco), Astor (variante disponibile in quattro diverse proposte cromatiche) e Krono (anche quest’ultima offerta in quattro allestimenti cromatici) a partire da un prezzo di 406.70 euro.

Autore: Redazione

Tag: Accessori , accessori , abbigliamento , caschi


Top