Attualità e Mercato

pubblicato il 11 dicembre 2015

Take The Road: il calendario Metzeler 2016 dedicato al Cinema

Due versioni, una con il cinema classico e l'altra con il cinema moderno. Scatti belli e storici

Take The Road: il calendario Metzeler 2016 dedicato al Cinema
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • Calendario Metzeler 2016 - anteprima 1
  • Calendario Metzeler 2016 - anteprima 2
  • Calendario Metzeler 2016 - anteprima 3
  • Calendario Metzeler 2016 - anteprima 4
  • Calendario Metzeler 2016 - anteprima 5
  • Calendario Metzeler 2016 - anteprima 6

Donne succinte e moto potenti sono sempre una bella combinata, ma i calendari dedicati agli appassionati di motori hanno preso un'altra piega, molto più sobria e artistica. Prima Pirelli, con il suo storico calendario dedicato alle donne che hanno fatto la storia, e ora Metzeler, che dedica ogni mese dell'anno 2016 al Cinema e alle moto che hanno calcato le scene. Si chiama "Take The Road".
Il 23° calendario con il marchio dell'elefantino verrà proposto in due edizioni, una Classic con tante immagini dei film che hanno contribuito all'immagine della moto nella società, e una Contemporary con l'affermazione delle due ruote nelle pellicole più recenti che hanno partecipato al Motorcycle Film Festival degli ultimi tre anni. 

Un calendario con il cinema classico...

I mesi sono accoppiati, e nella versione “Take the Road - A classic tale of wheels and reels” possiamo apprezzare scatti dalle riprese del film di Sergio Leone del 1971 “Giù la testa”, o da “Motoring Mamas” del 1929. C'è anche Randy Mamola nel film del 1980 “Take It to the Limit” e l'iconica scena del motociclista di "Amarcord" di Federico Fellini del 1973. Ci sono anche “Punto Zero”, del 1971 e "Mamma Roma" di Pier Paolo Pasolini del 1962.

...e uno con quello contemporaneo

La seconda versione, quella moderna, è “Take the Road – The best shots from the Motorcycle Film Festival 2013-2015” con in copertina “Somewhere Else Tomorrow” del 2013, vincitore dell’edizione 2014 del concorso cinematografico. Gennaio e febbraio ospita “1 Mappa per 2” del 2013 di Roberto Montanari e Danilo Caracciolo. Poi “The Greasy Hands Preachers” (2014) e “The Best Bar In America” di Eric e Damon Ristau, vincitore dell’edizione 2013 del festival. “Out of Nothing” di Chad DeRosa occupa i mesi estivi, seguiti dall'immagina di “Trog” del 2015. “L'Équipée En Himalaya” di Cécile Ney termina il calendario con la pagina di novembre-dicembre.

Autore: Redazione

Tag: Attualità e Mercato , anticipazioni


Top