Attualità e Mercato

pubblicato il 24 novembre 2015

Bosch sostiene “Stop the Crash” l'iniziativa di Global NCAP

L'obiettivo è quello di ridurre le vittime degli incidenti stradali del 50% entro il 2020, grazie ai moderni sistemi di sicurezza

Bosch sostiene “Stop the Crash” l'iniziativa di Global NCAP

La tecnologia più recente, in materia di sicurezza, previene gli incidenti e ne riduce le conseguenze salvando vite umane. Motivo per il quale, uno dei marchi leader del settore, Bosch, ha deciso di scendere in campo in maniera ancora più attiva, sostenendo il progetto "Stop the Crash” promosso da Global NCAP.

Dimezzare il numero di morti

Ogni giorno, secondo i dati ufficiali, sono più di 3.000, nel mondo, i morti per incidenti stradali, con una percentuale maggiore nei paesi emergenti, dove è meno sviluppata la cultura delle sicurezza stradale e - di conseguenza - sono meno diffuse le moderne tecnologie di prevenzione.
"Per Bosch, ogni persona che rimane vittima di un incidente automobilistico è una vittima di troppo. Con le nostre tecnologie, possiamo salvare vite umane in tutto il mondo" ha dichiarato Dirk Hoheisel, membro del Board of Management di Bosch. Da qui, la decisione di sostenere l'iniziativa "Stop the Crash" dell'associazione Global New Car Assessment Program (Global NCAP), con l'obiettivo di incrementare la popolarità dei sistemi di sicurezza come l'ESP, i sistemi di frenata d'emergenza e l'ABS moto, per arrivare a dimezzare, entro il 2020, il numero di vittime di incidenti stradali nel mondo.

Ridurre i costi dell'ABS moto

In particolare, per quanto riguarda lo sviluppo e la diffusione dell'ABS moto, in questi anni si è potuta verificare una riduzione importante, pari a un quarto degli incidenti con vittime. I primi sistemi Bosch dedicati alle due ruote risalgono alla metà degli anni '90. Oggi, molti Paesi hanno adottato normative che rendono obbligatorio questo sistema di sicurezza. L'intenzione, per il futuro, oltre all'ottimizzazione del peso e delle dimensioni, è quella di ridurre i costi, in modo da rendere la tecnologia ABS disponibile per tutte le categorie di veicoli e tutti i mercati, inclusi anche quelli economici con cilindrata fino a 250 cc, così popolari nei mercati emergenti.

Autore: Redazione

Tag: Attualità e Mercato , tecnologia , sicurezza


Top