Attualità e Mercato

pubblicato il 23 novembre 2015

Catene o gomme invernali a bordo: zero obblighi per le moto

La normativa per le moto in casi di cartelli invernali... ecco come comportarsi

Catene o gomme invernali a bordo: zero obblighi per le moto

Se c’è una materia oscura, piena di cavilli che si sono sovrapposti negli anni, quella è la normativa sulle catene da neve. Che è già confusa e disordinata se si parla solo di auto, figuriamoci se aggiungiamo le moto. Cerchiamo di fare un minimo di chiarezza nella selva delle regole.

Periodo e segnali

Tra il 15 novembre 2015 e il 15 aprile 2016, gli enti proprietari di strade possono prescrivere che i veicoli a motore siano muniti di pneumatici invernali. Oppure abbiano a bordo mezzi antisdrucciolevoli idonei alla marcia su neve e ghiaccio. Ma occhio a tre punti. Primo: possono esserci deroghe rispetto a quel periodo, in base a determinate caratteristiche meteo e ambientali. Secondo: l’obbligo non riguarda né i ciclomotori a due ruote né i motocicli. Terzo: ogni gestore fa quel che crede, e così ci sono prescrizioni a macchia di leopardo in Italia, magari con la Provincia di Milano (o l’erede della Provincia) che non impone l’obbligo, e quelle circostanti che invece emanano diverse ordinanze.

Per le moto, no

Quindi, i motociclisti non hanno l’obbligo di montare gomme invernali o di avere a bordo mezzi speciali contro la neve. È una facoltà (consigliabile) quella di avere pneumatici che siano adatti a questa stagione, tanto più se si considera lo stato pietoso delle nostre strade. Per chi si confonde e, una volta sceso dalla moto e salito in auto, dimentica di usare gomme invernali (o di avere le catene a bordo), la multa è di 85 euro; e secondo le regole generali, fruisce di uno “sconto” del 30% pagando entro cinque giorni.

Ma attenzione!

Le regole, come detto in apertura, sono complicatissime: eccone un’ulteriore dimostrazione. Se il gestore lo prevede, “i ciclomotori a due ruote e i motocicli possono circolare solo in assenza di neve o ghiaccio sulla strada e di fenomeni nevosi in atto”. Lo dice la direttiva del ministero dei Trasporti 1580/2013. Senza ordinanza, o su altri percorsi non interessati e lontano dai mesi indicati, si può circolare a prescindere dalle condizioni meteo. Pure con la neve. Ovviamente a proprio rischio e pericolo.

Autore: Redazione

Tag: Attualità e Mercato , sicurezza , codice della strada


Top