Novità

pubblicato il 17 novembre 2015

Triumph Tiger Explorer 1200 2016

Sei differenti allestimenti per l'ammiraglia crossover di Hinckley, tutte a EICMA 2015

Triumph Tiger Explorer 1200 2016
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • Triumph Tiger Explorer 1200 2016 - anteprima 1
  • Triumph Tiger Explorer 1200 2016 - anteprima 2
  • Triumph Tiger Explorer 1200 2016 - anteprima 3
  • Triumph Tiger Explorer 1200 2016 - anteprima 4
  • Triumph Tiger Explorer 1200 2016 - anteprima 5
  • Triumph Tiger Explorer 1200 2016 - anteprima 6

Declinata in due differenti versioni, la più stradale Tiger Explorer XR e la tuttoterreno Tiger Explorer XC, l'ammiraglia da viaggio di Triumph si propone per il 2016 ricca di interessanti migliorie: aumenta la potenza, dotazione tecnologica incrementata e ancora più confort. Sei, in tutto, le varianti previste: Explorer XC, Explorer XCx, Explorer XCa, Explorer XR, Explorer XRx ed Explorer XRt.

Una famiglia numerosa

La nuova gamma Tiger Explorer 2016, come anticipato, si compone di due varianti principali: i modelli XR, crossover progettati per offrire il meglio su asfalto; e i modelli XC, in grado di affrontare anche i terreni più sconnessi. Top di gamma della famiglia Explorer, con equipaggiamento di serie al top, sono la XCa e la XRt, mentre la XCx e la XRx possono essere considerati allestimenti "intermedi", in quanto a dotazione, offerti anche in variante low seat.

Tre cilindri rinnovato

Tutte le varianti, dalle Explorer XR ed Explorer XC fino alle complete XCa e XRt, sono mosse da un robusto motore a tre cilindri da 1215 cc, in parte rivisto in chiave 2016, caratterizzato dalla trasmissione finale a cardano. Per gestire al meglio tutta la possente verve del propulsore, le nuove Tiger Explorer 2016 utilizzano, inoltre, una frizione idraulica assistita, capace di ridurre lo sforzo necessario per l’azionamento della leva, incrementando così il comfort, sia nei lunghi viaggi che (soprattutto) negli spostamenti quotidiani in città. Le prestazioni del motore sono ulteriormente enfatizzate da un nuovo sistema di scarico, che - a quanto pare - dovrebbe garantire anche un sound più coinvolgente quando si spalanca il gas senza riguardo.

Più elettronica

La nuova Tiger Explorer si rinnova anche nei sistemi di assistenza alla guida, mettendo in campo tutte le migliori tecnologie in fatto di stabilità e controllo del mezzo: sospensioni semi-attive (Triumph Semi-Active Suspension, in optional sulle versioni base XR e XC e di serie sui restanti 4 modelli della gamma), Traction Control e ABS disinseribili (con funzione cornering, che ottimizza la risposta durante la fase di piega, per il massimo controllo), 5 modalità di guida (inclusa una modalità programmabile dal pilota) e l'interessante Hill Hold Control, che aiuta nelle ripartenze in salita più impegnative.

Il sistema Triumph Semi Active Suspension permette al pilota di regolare elettronicamente lo smorzamento delle sospensioni, sia anteriori che posteriori, con il conseguente ed automatico adattamento del precarico dell’ammortizzatore posteriore così da copiare il terreno e garantire un grip adeguato in ogni situazione. I modelli XR e XC (modelli base) propongono di serie ABS multicanale e Traction Control, che però solo sulle versioni XRx, XCx, XRt e XCa sono disinseribili e con funzione cornering.
Un’ulteriore dotazione dei modelli XRx, XCx, XCa e XRt è l’unità di misura inerziale (IMU, Inertial Measurement Unit) che, attraverso una serie di sensori strategicamente posizionati, misura e reagisce al movimento della moto calcolando l’angolo di inclinazione e ottimizzando di conseguenza la stabilità tramite la regolazione delle prestazioni di ABS e Traction Control.
Conclude la carrellata di novità, un parabrezza regolabile elettronicamente in altezza, per adeguarsi al meglio alle differenti condizioni e alla statura del pilota. La nuova gamma Tiger Explorer sarà disponibile nelle concessionarie da Marzo 2016.

Autore: Redazione

Tag: Novità , anticipazioni , eicma 2015


Top