Special e Elaborazioni

pubblicato il 19 ottobre 2015

Interceptor MK2 by XTR Pepo

Mantenendo la ciclistica di una BMW F 800 S, Pepo è riuscito a creare una vintage racer con i fiocchi

Interceptor MK2 by XTR Pepo
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • Interceptor MK2 by XTR Pepo - anteprima 1
  • Interceptor MK2 by XTR Pepo - anteprima 2
  • Interceptor MK2 by XTR Pepo - anteprima 3
  • Interceptor MK2 by XTR Pepo - anteprima 4

Dalle ceneri di Radical Ducati, celebre preparatore spagnolo degli scorsi anni, è nata un'altra officina di preparazione gestita da Pepo Rosell, la XTR Pepo, che non si occupa solamente di moto di Borgo Panigale ma realizza splendide special nel personalissimo stile di Pepo sulla base di molti modelli di diverse case, europee e giapponesi. L'ultima sua creazione si chiaam Interceptor MK2 ed è una vera meraviglia vintage.

Il ritorno di Pepo

Lo stile è inconfondibile, è un marchio che Pepo mette in tutte le sue creazioni a partire dalle gloriose RAD del decennio scorso, moto vendute anche in tiratura limitata e su ordinazione, con questa Interceptor MK2, decide di applicare il suo estro alle moto BMW, precisamente a una F 800 S, che così reinterpretata ricorda un po' le moto da endurance degli anni '70 e un po' le moto della polizia francese. Da qui il nome Interceptor, come le pattuglie della polizia stradale (in questo caso francese dato il colore e la scritta "Gendarmerie" sui lati). 
Della moto originale è rimasta la base meccanica, la ciclistica e il telaio, tutto il resto è stato sapientemente reintrepretato dal preparatore spagnolo, con tantissimi pezzi realizzati ex-novo per questo scopo e davvero pochi elementi presi da cataloghi aftermarket. Si tratta di un lavoro di pura artigianalità come Pepo ha sempre fatto, il che la rende ancora più eslcusiva e irripetibile.

Artigianalità e stile

L'elenco delle modifiche fate in officina inizia dal telaietto posteriore e dal portatarga, mentre il piccolo faro è ripreso da una vecchia Montesa. Gli indicatori di direzione sono a LED realizzati da Pepo, come anche il codino in vetroresina, la sella, il telaietto anteriore che regge il bellissimo cupolino in vetroresina e l'adattamento dei due fari tondi immersi nella carena. XTR si è occupata anche di realizzare i supporti pedane e lo scarico, soprannominato "Il Trombone". Con questo nome possiamo immaginare il casino che fa.
Di produzione aftermarket ci sono i semimanubri Tomaselli, il parafango anteriore OEM e il serbatoio di una GSX-R 750 degli anni '90, opportunamente modificato. La batteria è LIPO e i cablaggi sono stati nascosti. Filtro aria DNA e pedane RAV chiudono l'elenco di modifiche. In sostanza non è un'elaborazione strutturale quindi la si può riportare all'originale in qualsiasi momento. Dubitiamo, comunque, che chi si metterà in garage questa meraviglia rimpiangerà lo stile della sua F 800 originale!

Autore: Redazione

Tag: Special e Elaborazioni , special


Top