Curiosità

pubblicato il 16 ottobre 2015

Yamaha DT-07 Concept: una MT-07 da flat track

Questo prototipo sviluppato dalla filiale americana sta correndo nel campionato nazionale con un discreto successo

Yamaha DT-07 Concept: una MT-07 da flat track

Yamaha USA ha presentato la DT-07 Concept, ovvero una moto basata sulla meccanica della MT-07 ma che in realtà è una vera moto da flat track, con l'estetica giusta e un telaio in traliccio di tubi inedito, che la rende un vero mezzo da gara. Il suo creatore, Jeff Palhegyi, non è nuovo a questo tipo di creazioni. Per conto della filiale statunitense del marchio di Iwata, ha realizzato in passato una replica perfetta della TZ750, per intenderci la moto con cui Kenny Roberts batteva tutti gli avversari prima di approdare nel Motomondiale. Per questo concept l'ispirazione non può che essere la stessa, a partire dall'evocativa colorazione gialla Speedblock.

Concept che corre per davvero

"Quando la MT-07 è stata introdotta sul mercato, sapevamo che quel motore bicilindrico con albero a croce aveva un'ottima copia ai medi, il che è perfetto per le gare di flat track. Volevamo vedere cosa sarebbe riuscita a fare questa moto come flat tracker, e siamo estremamente soddisfatti del risultato" ha commentato Keith McCarty, direttore sportivo di Yamaha Motor Corp. USA. 
Le soddisfazioni se le stanno togliendo direttamente sul campo, perchè questa moto sta correndo nell'AMA Pro Flat Track series con il pilota Dominic Colindres che ha chiuso al quarto posto nell'ultima gara di Delaware. Dopo quest'anno di apprendistato, il prossimo sarà fondamentale perchè Yamaha darà supporto ufficiale alla squadra per riuscire a vincere il titolo... sarebbe un vero e proprio evento.

Poche modifiche al motore, tutto il resto cambia

Nello specifico, della MT-07 rimane solo il motore in configurazione quasi di serie, perchè il telaio in traliccio di tubi e il forcellone con pivot regolabile e la forcella a steli rovesciati (di derivazione Yamaha R6) sono inediti per la moto. I cerchi sono della Propulsion Labs e montano gomme specifiche per le gre. Il motore ha ricevuto una centralina programmabile, uno scarico Graves Motorsport e delle prese per l'airbox modificate. Speriamo che, sull'onda del successo, venga fatta una replica stradale, magari un modello da aggiungere alla serie "Faster Sons", ma per il momento non possiamo far altro che sognare e goderci le foto di questa splendida moto.

Autore: Redazione

Tag: Curiosità , special , curiosità


Top