Curiosità

pubblicato il 10 ottobre 2015

KTM concept Ion

Motorizzazione elettrica e look da bici da corsa: i nuovi orizzonti della mobilità urbana

KTM concept Ion

Due mondi, che non sono stati mai vicini come adesso, quello delle moto e quello delle bici. Due mondi, che tendono oramai ad intersecarsi, dando vita a interessanti ibridazioni. Come nel caso del concept KTM Ion, affascinante mezzo a propulsione elettrica, frutto dell'ingegno di Daniel Brünsteiner, studente di Design Industriale all'università di Graz, in Austria. Con poche righe, Daniel (a questo link) descrive così l'essenza del suo lavoro: "essendo un omaggio moderno alle bici da corsa tradizionali, con i loro telai fissi senza sospensioni, ION rappresenta, di conseguenza, la visione di purezza, avventura, performance ed estremo, tipica di KTM. Realizzato per affrontare i percorsi cittadini, ION crea un'esperienza di guida estrema in ambiente urbano. L'essenza è l'immersione. Nessuna distrazione."

Soluzioni avveniristiche

Il motore della Ion è alimentato da una batteria, alloggiata direttamente nel telaio, quest'ultimo realizzato in fibra di carbonio. Per azzerare la manutenzione - e assolutamente in linea con il carattere "green" del propulsore - la trasmissione finale è invece a cinghia dentata; mentre non lascia indifferenti la scelta tecnica di escludere le sospensioni tradizionali e affidare il compito di "ammortizzare" e assorbire le asperità del terreno, direttamente al sofisticato sistema integrato nelle ruote (come potete osservare dall'immagine nella gallery, che ne spiega il funzionamento).

Sono questi, dunque, i nuovi orizzonti della mobilità urbana su due ruote? Di sicuro, il concept Ion affascina e tratteggia intriganti suggestioni per il futuro prossimo venturo.

Autore: Redazione

Tag: Curiosità , curiosità , concept , moto elettriche


Top